TermoliOnLine - Portale di informazione su Termoli e Basso Molise. Commercio, Servizi, Turismo.

Termoli Nuoto allo stadio del nuoto del Foro Italico a Roma: è successo

Più informazioni su

TERMOLI. Si è conclusa con la partecipazione al Campionato Italiano Lifesaving Estivo di Categoria tenutosi allo Stadio del Nuoto di Roma, dallo scorso lunedì 10 a giovedì 13 luglio, l’annata agonistica della Termoli Nuoto. Tutti gli atleti possono finalmente concedersi un periodo di riposo dopo il tour de force che, nell’ultimo mese, li ha visti impegnati prima ai Campionati Italiani Surflifesaving di Categoria – Prove Oceaniche – a Riccione (7 e 8 giugno), poi al 2° The Hurricane Swimming Cup a Pescara e da domenica scorsa sia ai Campionati Regionali di nuoto a Chieti che, per l’appunto, al Campionato Italiano Lifesaving Estivo di Categoria a Roma.

In occasione dei Regionali, oltre agli Assoluti che hanno accantonato ben 13 medaglie (4 ori, 5 argenti e 4 bronzi) con Antonella Manes, Viola Barisano, Luca Di Vito, Lorenzo Sarracco, Simone Cappella e Roberto Tufilli, tra gli esordienti, a prova del loro impegno, si è distinto Leo Passero (esordiente A) con ben due argenti nei 50 farfalla (38.35) e 100 sl (1.18.13) e due piazzamenti a ridosso del podio nei 100 farfalla e nei 200 sl. Contemporaneamente a Roma aveva inizio la 4 giorni di competizione (10-13 luglio) dove le prime a misurarsi sono state le due “esordienti A” qualificatesi: Emma Gagliardi e Alice Tironi, entrambe impegnate nella prova “nuoto ostacoli”, e con la Tironi chiamata anche nelle 3 prove successive previste per la propria categoria (trasporto manichino, manichino con pinne e per finire pinne e torpedo). In tutte le loro prove le atlete hanno scalato diverse posizioni nella classifica generale a dimostrazione che sono lì per farsi valere. Sempre allo Stadio del Nuoto di Roma step successivo, a partire dal mercoledì pomeriggio, per i qualificati delle categorie assolute.

La prova “superlifesaver” per Viola Barisano, successivamente il “percorso misto” per Luca Di Vito, Beatrice Lemme e Antonella Manes. Il giorno dopo Barisano e Di Vito si ripetono anche nel “trasporto manichino” e nel “nuoto ostacoli” che vede la Barisano piazzarsi con un 9° posto nella classifica nazionale col tempo 2.28.43; quest’ultima prova ha visto partecipe anche Lorenzo Sarracco. E per finire 4^ e ultima prova sempre per Barisano nel “trasporto manichino con pinne”. “Sono ragazze e ragazzi favolosi e, per alcuni versi, fuori dal comune” afferma il presidente della Termoli Nuoto Vincenzo Tufilli “perché sanno coniugare sport, sacrificio, scuola e tanto divertimento.

Vedete, le vittorie e i titoli sono importanti e gratificanti, soprattutto a coronamento di tanto impegno, ci mancherebbe altro, ma da sempre noi abbiamo dato fondamentale importanza all’aspetto aggregativo, e questo è un elemento di qualità e distinzione. A nome di tutta l’Associazione e del Direttivo un plauso a tutti gli atleti, dai più piccoli ai più grandi e al gruppo master, passando per quanti hanno raggiunto titoli importanti come Viola Barisano che anche quest’anno ha riportato un titolo nazionale a Termoli (“Spring su Spiaggia” ai Campionati Italiani Surflifesaving di Categoria), all’intramontabile Domenicantonio Casolino che ha messo i sigilli ai nuovi record italiani ed europei nel settore master.” Un caloroso ringraziamento al tecnico Luca Barsotti ai suoi collaboratori Rocco Casciotto, Valeria del Rosso, Gina Palmieri, allo staff Team Building con Marco Andreasi e all’assistenza del fisioterapista Saverio Celebre.

Più informazioni su