TermoliOnLine - Portale di informazione su Termoli e Basso Molise. Commercio, Servizi, Turismo.

Posizioni organizzative in municipio, incarichi in mano ai dirigenti

Più informazioni su

TERMOLI. Sono trascorsi poco più di tre anni dall’insediamento della giunta Sbrocca e dopo aver conosciuto a fondo (si spera) la macchina organizzativa, sindaco e assessore puntano dritti a valorizzare le professionalità dell’ente. Con la delibera 101 del 12 aprile scorso, ma pubblicata di recente, vengono definiti i criteri per l’attribuzione di posizioni di lavoro che richiedono, con assunzione diretta di elevata responsabilità di prodotto e di risultato: lo svolgimento di funzioni di direzione di unità organizzative di particolare complessità, caratterizzate da elevato grado di autonomia gestionale e organizzativa; lo svolgimento di attività con contenuti di alta professionalità e specializzazione correlate a titoli di studio o iscrizione negli albi professionali; lo svolgimento di attività di staff e/o di studio, ricerca, ispettive, di vigilanza e controllo caratterizzate da elevate autonomia ed esperienza. Per queste ragioni, comprendendo la complessità organizzativa desumibile dalle funzioni e compiti assegnati al settore, della rilevanza strategica per la realizzazione del programma dell’Amministrazione, o della assenza della figura dirigenziale in settori privi di dirigenza.

La giunta ha così deciso di demandare ai dirigenti dei rispettivi settori, l’individuazione e il conferimento degli incarichi, nel rispetto delle disposizioni definite nel regolamento approvato con delibera di giunta del 33/2007 (amministrazione Greco) e alle modalità di pesatura, attribuendo a ciascun incaricato il compenso risultante dalla ripartizione del fondo disponibile.

Ecco lo schema: nella Segreteria Generale – Organi Istituzionali – n. 1 (una) posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Terzo – Programmazione, Gestione e Governo del Territorio – n. 2 (due) posizioni organizzative i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Quarto – Lavori Pubblici – Manutenzioni n. 3 (tre)posizioni organizzative, i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Quinto – Finanze e Fiscalità Locale – n.2 (due)posizioni organizzative i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Settimo – Servizio alla Persona n.2 (due) posizioni organizzative i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Servizio Legale – n.1 (una) posizione di alta professionalità ai sensi dell’articolo 10 del CCNL 2002-2005, con la quale si intende valorizzare specialisti portatori di competenze particolarmente elevate e innovative riconoscendo e motivando l’assunzione di particolari responsabilità nel campo della ricerca, dell’analisi e della valutazione propositiva di problematiche complesse di rilevante interesse per il conseguimento del programma di governo dell’Ente. nel Servizio Patrimonio – n.1 (una)posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Secondo – Sicurezza Ambientale n.1 (una)posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Demanio e Settore VI – Servizio Mobilità – n.1 (una) posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico.

Più informazioni su