TermoliOnLine - Portale di informazione su Termoli e Basso Molise. Commercio, Servizi, Turismo.

Caso Bojano, dal tavolo del centrodestra “richiamo ufficiale” a Carlo Perrella

Più informazioni su

TERMOLI. Se il centrodestra non si riesce a unire per decidere come affrontare senza frammentazioni le prossime elezioni regionali, diverso è il caso della gestione degli attuali assetti negli enti locali.

Domani a Bojano è convocato un Consiglio comunale decisivo per le sorti politiche del sindaco Marco Di Biase.

In discussione il rendiconto consuntivo 2016 e l’amministrazione matesina potrebbe non avere la maggioranza, com’era successo nel passaggio ancor più delicato del Bilancio di previsione 2017, salvato in extremis col voto di Carlo Perrella.

Su questo scenario, che potrebbe ripetersi, ieri mattina a Isernia c’è stato un conclave con i delegati di Forza Italia (Annaelsa Tartaglione), Idea (Rosario De Matteis), Energie per l’Italia (Michele Marone), Direzione Italia-Insieme per il Molise (Christian Zaami e Antonio Di Brino) e con la condivisione a latere – seppur non presenti – di Fratelli d’Italia-An, per voce di Filoteo Di Sandro e Costanzo Della Porta.

Ecco quanto emerso in quella sede.

“In relazione alla questione di Bojano, nel prendere atto della posizione personale del consigliere comunale Carlo Perrella, i movimenti del centro-destra stigmatizzano eventuali iniziative tese a sostenere l’attuale amministrazione di centro sinistra, espressione del governo Frattura. Pertanto, pur riconoscendo il movimento Nazionale della Sovranità organico alle forze di centro destra, richiamano l’attenzione del consigliere Perrella alla responsabilità politica del ruolo che riveste, anche nell’ottica della salvaguardia dell’unità della coalizione”.

Più informazioni su