TermoliOnLine - Portale di informazione su Termoli e Basso Molise. Commercio, Servizi, Turismo.

Centro commerciale Costaverde, il nuovo Conad aprirà a novembre

Più informazioni su

MONTENERO DI BISACCIA. Fumata bianca nell’esame delle parti effettuato dai sindacati del terziario e del commercio nel pomeriggio di lunedì sulla vertenza Oasi. I 40 dipendenti che il 28 settembre prossimo lasceranno il libro matricola del gruppo Gabrielli, dopo 9 anni e mezzo dall’insediamento al centro commerciale Costaverde, avvenuto nei primi mesi del 2008, già dal giorno successivo, 29 settembre verranno caricati alla Thymos di Monsampalo al Tronto, società controllata al 100% dal Conad Adriatico, che punta deciso a espandersi e radicarsi ulteriormente in questa fascia territoriale.

La bontà dell’incontro ci è stata confermata dal segretario regionale della Filcams-Cgil Daniele Capuano, sigla chiamata in causa assieme alla Uiltucs e alla Fisascat-Cisl. Due i punti di forza dell’accordo, che mettono al riparo, anzi blindano, i diritti acquisiti delle maestranze, disorientate nelle ultime settimane tra scaffali vuoti e prospettive da rivedere, per fortuna con vista sul lieto fine: parliamo del Tfr e di tutti i ratei da loro maturati che saranno pagati dal gruppo Gabrielli entro il 31 ottobre.

La decisione di abbandonare il sito di Montenero marina è stata dettata dalla negoziazione non andata a buon fine per ridurre il costo di locazione della superficie occupata dalla piattaforma alimentare. Negli altri punti vendita a marchio Tigre e Oasi, infatti, il gruppo Gabrielli è proprietario, non locatario. L’altro punto di forza è rappresentato dalla formazione in cui saranno impegnati i dipendenti in attesa che il nuovo store Conad Adriatico sarà ristrutturato all’interno dello shopping center, formazione che entro un raggio di 30 chilometri prevedrà anche il rimborso chilometrico per le trasferte dei lavoratori in altri siti, anche in ipotesi di affiancamento.  Il segretario regionale della Filcams-Cgil Molise, Daniele Capuano, aveva scritto sia alla ditta di Ascoli Piceno, sia alla Thymos di Monsampalo del Tronto, chiedendo l’esame congiunto tra le parti, così come previsto ai sensi dell’articolo 47 della legge 428 del 1990.

Il contratto della ditta Gabrielli risale al 23 gennaio 2008, stipulato con la società Beni Stabili Spa. contratto risolto il 28 agosto scorso. Insomma, un trasferimento che non avrà alcuna conseguenza di carattere economico e normativo a discapito della forza lavoro. L’apertura del nuovo punto vendita avverrà entro metà novembre, se saranno rispettati i tempi previsti dal crono-programma.

Più informazioni su