Tonino Buccione, il ricordo di alcuni termolesi illustri

Attualità
Termoli mercoledì 11 luglio 2018
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Oreste Campopiano
Oreste Campopiano © TermoliOnLine

TERMOLI. La morte di Tonino Buccione ha destato molta commozione in città: siamo stati sommersi da messaggi e testimonianze per un personaggio che ha avuto a Termoli un passato sportivo importante e una carriera da avvocato di alto livello. Abbiamo fatto un giro per raccogliere testimonianze dirette tra amici, colleghi e semplici cittadini, anche di chi non lo ha mai conosciuto ma che ne ha sentito parlare.

Tommaso Cappella: "Tanto tempo fa un grande filosofo indiano scrisse: nel mare della vita i fortunati vanno in crociera, gli altri nuotano, qualcuno annega, Antonio ha scelto di nuotare, rischiando anche di giocare con la sorte proprio come un Libero Delfino. Ciao Antonio!"

Oreste Campopiano: "Ho conosciuto Antonio o se preferite Tonino in doppia veste, come calciatore, elegante come non mai sia in campo che nella vita, la cui bravura ci ha fatto davvero inorgoglire come termolesi. Poi come sapete dopo il calcio ha intrapreso la carriera forense raggiungendo notevoli livelli: a quell'epoca avevamo una squadra di calcio forense e facevamo un campionato in giro per l'Italia e con lui in campo eravamo davvero una squadra fortissima, era il nostro simbolo, una persona davvero squisita in tutto e per tutto.”

Pasqualino Marinucci: "Un amico sempre gentile che negli ultimi anni veniva a passeggiare al porto e parlavamo tanto."

Francesco Caruso: "Di Tonino conserverò sempre un prezioso ricordo: grande calciatore, uomo gentile e stimato avvocato. Ho conosciuto personalmente Tonino nel 1987 quando lui ricopriva la carica di avvocato fiduciario dell'assocalciatori AIC ed io militavo nel Campobasso in C1. È stato da sempre il mio punto di riferimento anche dopo aver concluso la mia attività da calciatore. Sono orgoglioso di essere il suo successore come fiduciario dell'assocalciatori. Ciao Tonino."

Mario Leni: "La notizia che oggi ho ricevuto a Milano dalla mia Termoli, sulla morte di un grande sportivo termolese come Antonio Buccione, mi ha molto rattristato! Di lui ricordo un aneddoto sul campo di una volta, dietro l'ospedale, quando andò in una partita a fare il portiere perché il titolare si era fatto male e parò un calcio di rigore e poi a Milano quando venne a giocare con il Bari contro il Milan e i tanti termolesi allo stadio di San Siro erano lì per applaudirlo. Riposa in pace, Tonino."

Teresio Viotti: "Una frase banale equivalente ad un profondo pensiero che, solo chi, come me, ha avuto la fortuna di condividerne l'amicizia apprezzerà: "Senti co", sei stato un GRANDE!!!”

Enzo Antonarelli: "Un calciatore elegante, un serio professionista, un grande uomo!"

Orazio Capozzi: "Oggi purtroppo perdiamo una persona a noi cara, il nostro capitano di sempre. L 'ho visto per l’ ultima volta al supermercato e quando ci incontravamo i suoi occhi luccicavano di gioia perché per lui era un ritorno al passato. Un grande uomo e professionista. Porgo alla famiglia Buccione le più sentite condoglianze, R.i.p., caro Tony come lo chiamavamo noi calciatori dell Us Termoli".

Aldo Ciccone: "Una persona di grande forza sportiva ed umana."

On. Laura Venitelli: "Con Antonio Buccione ho un simpatico ricordo professionale al Tribunale di Larino dopo una causa nella quale eravamo avversari forensi: ricordo che eravamo davanti all'allora giudice De Troia, e dopo la causa, lui, uscendo dall’aula e incrociando mio marito che mi aveva accompagnata poiché ero in stato interessante, e senza sapere che lo fosse, esclamò esausto: " Mamma mia, quant' è pesant' sta avvocatess', pa more de DDii’, stattitece luntane", e mio marito, pronto, gli rispose: "E come non lo so, me la sono sposata!"

Nanni May: "Persona molto a modo e come libero efficace ed elegante".

Stefano Zaramella :"Una persona educata, leale e corretta. Grande atleta e avendo avuto la fortuna di conoscerlo personalmente anche simpatico. Una bella persona" .

Avv .Angelo Sbrocca, sindaco di Termoli: ”Uno stimato collega, un appassionato politico, un grande sportivo ma soprattutto un uomo per bene”.

Mario De Lena :"Un signore, una persona splendida anche durante tutta la sua malattia ha avuto sempre un sorriso dolce per tutte le persone che incontrava e mai ha fatto pesare la sua condizione fisica."

Mauro Carafa Giornalista Rai presidente USSI: "Pur conoscendolo poco, ero a conoscenza delle sue grandi qualità, come Ussi lo ricorderemo con un comunicato."

Toni Spezzano: "Uomo di altri tempi!"

Mario Pennella: “Per me è stato un uomo disponibile, gentilissimo, un grande sportivo. Proprio nu...Pizz ' de Cavallon', non passava certo inosservato."

Antonio D’Aimmo: ”Un caro amico. Un grande sportivo, leale come nella sua vita umana e professionale“.

Gino De Gregorio: ”Sono tre i momenti che attraversano la mia mente nel ricordare Toni Buccione. Quando poco più che ragazzo io, come tanti termolesi, facevamo il tifo per il Bari, perché Buccione, peraltro capitano dei galletti, era il degno rappresentante in serie A della nostra comunità. E come dimenticare Toni, alfiere della squadra del Termoli, in quelle epiche battaglie calcistiche d’un tempo quando indossare la maglia giallorossa era un onore, rappresentava qualcosa di straordinario e voglio indicare Buccione ai ragazzi di oggi che troppo spesso sono distanti dai valori etici e sportivi di una volta. Infine ho apprezzato Buccione come amministratore della nostra città. L’ho incontrato molte volte, per via della mia attività giornalistica e mi piace ricordare la grande disponibilità, la dirittura morale, la sua signorilità, tratti distintivi del suo carattere. Ciao Toni, Iddio ti abbia in gloria.”

Una valanga di messaggi ci sono giunti per testimoniare la stima e l’affetto che Tonino Buccione si era accattivato per quello che è stato nella sua vita sportiva e soprattutto umana. La comunità termolese tutta che ha avuto modo di conoscerlo e apprezzarlo, gli rende così il giusto omaggio.