Controlli antidroga dei Carabinieri all'istituto Alberghiero, trovate dosi di marijuana e hashish

Cronaca
Termoli martedì 14 novembre 2017
di La Redazione
Più informazioni su
Controlli antidroga dell'Alberghiero
Controlli antidroga dell'Alberghiero © Comando provinciale Campobasso

TERMOLI. Durante la mattinata odierna, a Termoli, i Carabinieri della locale Compagnia, coadiuvati dai militari del nucleo cinofili antidroga di Chieti, hanno effettuato un servizio di prevenzione nei pressi dell’Istituto Alberghiero per attività di vigilanza e contestuale ricerca di sostanze stupefacenti.

L’attività è stata svolta per garantire un effettivo ed efficace controllo, soprattutto mediante l’utilizzo di cani specificamente addestrati, di eventuali detenzioni di sostanze stupefacenti da parte di giovani del luogo, in particolare studenti, e si colloca comunque in un più ampio contesto organizzativo voluto e predisposto dal Comando Legione Carabinieri “Abruzzo e Molise”, con lo scopo dichiarato di dare un preciso segnale nella lotta allo spaccio ma anche al semplice consumo di sostanze stupefacenti.

In particolare, si intende principalmente prevenire, ma secondariamente anche reprimere, l’uso di droghe soprattutto da parte dei giovanissimi, tradizionalmente più esposti per ciò che riguarda l’assunzione di droghe che, seppur considerate “leggere”, sono gravemente nocive per la salute psico-fisica degli adolescenti, partendo per l’appunto dai luoghi di naturale aggregazione come la scuola. I Carabinieri hanno iniziato lo specifico servizio intorno alle otto del mattino, ispezionando il perimetro esterno del plesso scolastico individuato, per poi completare il controllo nelle relative aree interne.

Nell’ambito dell’attività citata sono stati rinvenuti alcuni grammi di sostanza stupefacente del tipo “hashish” e “marijuana”, nonché sono stati segnalati all’Ufficio Territoriale del Governo di Campobasso tre giovani, minorenni, assuntori delle citate sostanze.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Marco Sciarretta ha scritto il 15 novembre 2017 alle 15:56 :

    ... (perchè tanto tutti saranno promossi), la rinuncia al ruolo di genitore, di insegnante, di rappresentante delle istituzioni, di rappresentante delle forze dell'ordine, l'assenza del riconoscimento così come l'assenza della punizione, creano l'humus ideale per favorire la crescita di una società sempre più malata. Rispondi a Marco Sciarretta

  • Marco Sciarretta ha scritto il 15 novembre 2017 alle 15:50 :

    Gli atti sempre più aggressivi di bullismo e lo spaccio e l'utilizzo sempre più esplicito di droghe nei plessi scolastici sono solo l'iceberg di un problema molto più serio che investe l'intera collettività. La mancanza di rispetto delle persone e delle cose, gli atteggiamenti aggressivi ed intolleranti, una visione del mondo che si basa sulla pretesa di ogni diritto e sulla totale assenza dei doveri, l'assoluta mancanza di rispetto delle regole appartengono ormai ad ogni età ma fioriscono e creano i maggiori danni in quella scolare. La mancanza di guide, di riferimenti, l'assenza delle istituzioni sono una miscela che facilmente accende e fa esplodere il disagio giovanile. La rinuncia alla pretesa del rispetto delle regole, l'appiattimento determinato dalla mancanza di valutazione ..... Rispondi a Marco Sciarretta