"No rogo", la storia ritorna protagonista

Cultura
Termoli sabato 12 maggio 2018
di Elisa Sarchione
Più informazioni su
No rogo a Guglionesi
No rogo a Guglionesi © TermoliOnLine

GUGLIONESI. Nel pomeriggio di mercoledì 10 maggio, presso il palazzo Massa, anche il circolo Arci di Guglionesi ha preso parte all’iniziativa nazionale Arci “No Rogo”, titolo che richiama alla mente il tragico evento accaduto il 10 maggio 1933, quando i nazisti diedero fuoco, in Openrplatz a Berlino, a tutti i libri che non si allineavano con la folle ideologia del regime. Un titolo che vuole essere un monito e che celebra il valore del libro come veicolo imprescindibile della libertà di pensiero.

Nel corso degli interessantissimi interventi che si sono susseguiti, si è parlato del ruolo cruciale che il volontariato può giocare, in questo periodo di pesanti tagli alla cultura, nella valorizzazione del patrimonio bibliotecario del territorio, avvalendosi per esempio di operatori di Servizio Civile altamente competenti ed adeguatamente formati. È stata inoltre sottolineata l’importanza di promuovere l’attitudine alla lettura nei bambini fin dai primissimi mesi di vita, e a questo riguardo è stata illustrata l’esperienza della biblioteca “F. Di Gianpaolo” di Pescara in cui, come in moltissime altre biblioteche italiane, è stata realizzata l’iniziativa pedagogica e culturale “Nati per leggere”, la quale si prefigge l’obbiettivo di offrire occasioni di ascolto di letture ad alta voce a bambini in età prescolare.

È stato inoltre affrontato il tema dell’importanza di creare “reti” per condividere e mettere a disposizione i libri della propria libreria e per creare collaborazioni ed opportunità tese a far riscoprire il piacere della lettura e giovani e meno giovani e soprattutto per stimolare la lettura anche in fasce meno acculturate della popolazione, perché l’amore per la cultura non sia prerogativa solo di una ristretta élite. L’incontro si è concluso dandosi appuntamento per mercoledì 16 maggio alle ore 17:30, per mettere a punto i dettagli organizzativi per la creazione di un gruppo di lettura, il cui nome provvisorio è “L’angolo della lettura”, che nelle intenzioni si pone come un’occasione di incontro e confronto culturalmente stimolante, oltre che di socializzazione e di promozione della cultura sul territorio. L’incontro, che si terrà sempre presso il palazzo Massa, è aperto a chiunque fosse interessato.