Parte il centro anti-violenza, il Comune di Baranello capofila del progetto

Flash News
Termoli mercoledì 05 aprile 2017
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
Parte il centro anti-violenza, il Comune di Baranello capofila del progetto
Parte il centro anti-violenza, il Comune di Baranello capofila del progetto © n.c.
BARANELLO. “Senza fretta senza sosta”: è questo forse l’aforisma che più rappresenta il percorso fatto dall’Associazione Liberaluna Onlus. L' Associazione Liberaluna Onlus di Campobasso, che gestisce il Centro Antiviolenza Liberaluna, da sempre impegnata a contrastare e prevenire il fenomeno della violenza attraverso incontri di sensibilizzazione sul territorio molisano, ha raggiunto un importante traguardo risultando ammessa al finanziamento del bando del Dipartimento delle Pari Opportunità, presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Venerdì prossimo 7 aprile, alle ore 10, presso la Sala Consiliare del Comune di Baranello, si terrà la conferenza stampa che avrà ad oggetto la descrizione delle attività in programmazione del progetto “In rete contro la violenza sulle donne”, ammesso al finanziamento del bando nazionale indetto dal Dipartimento della Pari Opportunità per il “potenziamento dei centri antiviolenza e dei servizi di assistenza alle donne vittime di violenza e ai loro figli e per il rafforzamento della rete dei servizi territoriali”. Capofila del progetto è il Comune di Baranello, in ATS con Liberaluna Onlus ed il Comune di San Giuliano del Sannio. Tra i soggetti aderenti si annoverano: Ufficio della Consigliera di Parità Regione Molise, Cooperativa "Laboratorio Aperto'", Associazione Down - Sez. Campobasso, Associazione Cittadinanza Attiva - Sez. di Campobasso, Ambito Territoriale Sociale di Campobasso, Associazione Amici del 112, Comitato Telefono Azzurro di Campobasso, Associazione FACED, Associazione INCAS, Comune di Tavenna, Dinamica società sportiva dilettantistica (che si occuperà di incontri dimostrativi di autodifesa). Si ringraziano tutti coloro che hanno partecipato al progetto manifestando il loro entusiasmo nell’aderirvi, e si auspica ad un prosieguo a lungo termine degli interventi e delle attività avviati sul territorio molisano. IL PROGETTO Il Centro Antiviolenza Liberaluna Onlus, sito a Campobasso in via Monfalcone n, 03, ha partecipato all’avviso “PER IL POTENZIAMENTO DEI CENTRI ANTIVIOLENZA E DEI SERVIZI DI ASSISTENZA ALLE DONNE VITTIME DI VIOLENZA E AI LORO FIGLI E PER IL RAFFORZAMENTO DELLA RETE DEI SERVIZI TERRITORIALI” emanato dal Dipartimento delle Pari Opportunità dando vita al progetto intitolato “In rete contro la violenza sulle donne”. Il progetto, dalla durata di 24 mesi, ha lo scopo di promuovere iniziative di prevenzione e sensibilizzazione nei confronti della violenza sulle donne, andando ad ampliare e potenziare le attività che il Centro Antiviolenza Liberaluna già offre sul territorio molisano da tre anni. Più specificatamente i Partner del progetto sono: il Comune di Baranello, come Comune Capofila, il Centro Antiviolenza Liberaluna ed il Comune di San Giuliano del Sannio che costituiscono Nucleo Operativo. Nella Regione Molise sono state poche le iniziative diffuse per dare rilievo al fenomeno della violenza di genere. Solo nel 2013 è stata emanata la Legge Regionale n. 15 del 10 ottobre 2013, "Misure in materia di prevenzione e contrasto alla violenza di genere" con la quale la Regione Molise aveva inteso, seppur in ritardo rispetto alle altre Regioni italiane, impegnarsi nel garantire tutela e sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli/e attraverso un impianto normativo finalizzato a prevenire e contrastare ogni forma di violenza. Diversi gli obiettivi che la legge regionale intendeva perseguire, ma di questi solo alcuni sono in fase di realizzazione. Alla luce di quanto descritto la presente proposta progettuale è finalizzata a potenziare in Molise le forme di assistenza e di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli. Le finalità principali del progetto sono le seguenti:  rafforzamento della rete dei servizi territoriali, dei Centri Antiviolenza e dei servizi di assistenza, prevenzione e contrasto della violenza contro le donne;  potenziamento dei servizi territoriali già esistenti in Molise (in termini di miglioramento delle strutture deputate alla tutela delle donne e dei loro figli, dei servizi svolti, di nuovi servizi da erogare e ai tempi di disponibilità e reperibilità);  sostegno ai figli delle donne vittime di violenza (dal punto di vista educativo, scolastico, psicologico, ludico-ricreativo, etc.). Il ruolo principale dei Satelliti, ovvero tutti quei soggetti che a diverso titolo, e con diversa forma giuridica, agiscono sul territorio, ciascuno nel proprio ambito di competenza, sarà quello di monitorare e presidiare il territorio comunicando costantemente con il Nucleo operativo