L'acqua è un bene pubblico indispensabile, ordinanza anche a San Martino in Pensilis

Flash News
Termoli venerdì 14 luglio 2017
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
L'acqua è un bene pubblico indispensabile, ordinanza anche a San Martino in Pensilis
L'acqua è un bene pubblico indispensabile, ordinanza anche a San Martino in Pensilis © n.c.
SAN MARTINO IN PENSILIS. Anche per la giunta Caravatta l'acqua è un bene pubblico indispensabile ma non illimitato, per cui è importante che il suo utilizzo sia razionalizzato e regolamentato al fine di garantire la disponibilità per gli usi strettamente necessari al consumo dell'uomo. In considerazione della persistente carenza idrica sul territorio regionale e della richiesta di limitazione dell’uso dell’acqua da parte dell’Azienda Speciale “Molise Acque” è stata emanata apposita ordinanza sindacale n. 23/2017, che impone il divieto di utilizzare l’acqua potabile per usi non prettamente domestici e si invita la cittadinanza ad un uso razionale e corretto della stessa. «Dalla data della presente ordinanza e fino a nuove disposizioni – si legge nel testo - il divieto di utilizzare l’acqua potabile per usi non prettamente domestici ed in particolare per: 1) l'irrigazione e innaffiamento di campi, orti, prati e giardini privati; si invita la cittadinanza ad un razionale e corretto uso dell'acqua al fine di evitare usi impropri, inutili sprechi e abusi in genere, in particolare per: 2) lavaggio di veicoli di qualsiasi genere, cortili, piazze e strade private non legate ad attività economiche; 3) riempire vasche da giardino, piscine e fontane ornamentali private. Si avverte che i trasgressori saranno sanzionati con le modalità previste dalla legge, con una somma da € 25,00 ad € 500,00 ed il pagamento in misura ridotta è stabilito nel doppio del minimo edittale, pari a € 50,00 ed in caso di recidiva saranno denunciati all'autorità giudiziaria ai sensi dell'art 650 del codice penale».