Resto al Sud, focus a Guglionesi sulle misure per gli imprenditori

Flash News
Termoli sabato 06 gennaio 2018
di La Redazione
Più informazioni su
#RestoalSud
#RestoalSud © Regione Puglia

GUGLIONESI. Si chiama “Resto al sud” la misura disposta dal Governo, e gestita da Invitalia, per incentivare i giovani all’avvio di attività imprenditoriali nelle regioni del meridione (incluso il Molise).

Il provvedimento è rivolto ai giovani (dai 18 ai 35 anni) residenti nelle regioni del sud (o che trasferiscono la loro residenza nei 60 giorni successivi all’approvazione della richiesta o nei 120 giorni successivi se residenti all’estero).

L’incentivo prevede un finanziamento fino a un massimo di 50 mila euro, per ciascun richiedente, con una quota a fondo perduto del 35% e il restante 65% attraverso un prestito a tasso zero da restituire in 8 anni.

Nel caso in cui la richiesta sia presentata da più soggetti già costituiti (successivamente alla data del 21/6/2017), o che intendono costituirsi in forma societaria (inclusa la cooperativa) nei 60 giorni successivi all’approvazione (o 120 se residenti all’estero), l’importo massimo del finanziamento erogabile è pari a 50 mila euro per ciascun socio con un tetto massimo ammissibile di 200 mila euro per ogni singolo progetto.

La misura “Resto al sud” ha l’obiettivo di stimolare/facilitare la nascita di nuove micro e piccole imprese nelle regioni meridionali in un momento di difficoltà per le stesse. Una recente indagine della Cgia di Mestre evidenziava una riduzione, tra il 2009 ed il 2017, di quasi 158 mila imprese artigiane.

Nonostante questa flessione le ditte individuali ed i piccoli imprenditori rappresentano un terzo del lavoro italiano ed il 20% del nostro PIL (ricerca Confesercenti). Nonostante questa flessione la micro e piccola impresa svolgono un ruolo “economico e sociale” particolarmente importante nella nostra comunità e costituiscono, in virtù della qualità dei loro servizi/prodotti, una forza viva capace di proiettarsi nel futuro. In questo sforzo di “interpretare i cambiamenti in atto”, la scuola e la formazione rivestono una particolare importanza.

Per informare e suscitare il giusto interesse sulla misura “Resto al sud”, per stimolare la voglia di “Fare impresa” per costruire un futuro nel nostro territorio, l’Associazione di Promozione sociale – Arci Francesco Iovine sarà presente domattina dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 16 alle ore 19 presso la Biblioteca Comunale di Guglionesi per illustrare nel dettaglio i contenuti della misura stessa a quanti fossero interessati.

Per supportare l’azione di animazione sociale sul tema sopra indicato, alle ore 10.30 si terrà un breve incontro con le Istituzioni che vedrà la partecipazione di: Francesco Troilo (Sindaco di Acquaviva Collecroce), Leo Antonacci (Sindaco di Guglionesi), Antonio Giuditta (consigliere Provincia di Campobasso), Carlo Veneziale (assessore attività produttive Regione Molise), Maria Maddalena Chimisso (Preside Istituto Omnicomprensivo Guglionesi).