Bollo auto, "bene i rimborsi, ma ora rapidità nei pagamenti"

Flash News
Termoli domenica 14 gennaio 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Rimborso del bollo auto
Rimborso del bollo auto © Web

LARINO. C’è soddisfazione nel Cratere per la procedura dei rimborsi, ma adesso si chiede rapidità nei pagamenti. «Il gruppo Siamo Larino esprime soddisfazione per l’attivazione della procedura, da parte del governo regionale, per la restituzione del 60% della tassa automobilistica pagata, dal 1° novembre 2002 al 30 giugno 2008, dai cittadini residenti in alcuni comuni del “cratere sismico” che finora per vicissitudini varie non erano ancora stati rimborsati.

Finalmente a tutti i cittadini residenti nell’area del cratere, all’epoca del sisma del 2002, sarà riconosciuto un diritto sancito con delibera di giunta regionale n. 668 del 16 giugno 2009.

Questo in considerazione dell’operato “anomalo” della passata Amministrazione regionale, che, dopo aver attivato la procedura di raccolta delle domande tramite avviso pubblico con scadenza al 31 marzo 2010, rimborsò nel 2012 solo i cittadini di alcuni comuni, e precisamente i residenti nei comuni del cratere meno popolosi.

Nonostante siano passati 7 anni, l’attenzione sulla problematica non è comunque mai cessata, grazie a tutte quelle persone che nei vari Comuni non rimborsati si sono da subito attivate e che anche nel corso di questi ultimi anni non hanno mai perso occasione per ricordare al Presidente Frattura, verbalmente o tramite formali note, dell’iniquità di trattamento finora perpetrato dall’Istituzione “Regione Molise” nei confronti di alcuni suoi cittadini. Ciò è stato fatto anche dal nostro gruppo civico, riprendendo in gran parte il lungo lavoro portato avanti da Pino Puchetti nel corso degli anni addietro a differenza di quanti solo a vicenda conclusa hanno cercato, come sono soliti fare, di prendersi meriti inesistenti.

Il rimborso, che per quanto concerne i residenti del comune di Larino dovrebbe ammontare ad oltre 1.5 milioni di euro, oltre a rivestire una forma di riconoscimento di giustizia sociale, non va sottovalutato come sostegno al tessuto economico di un territorio che vive un momento di grossa difficoltà e per questo confidiamo in un rapido pagamento da parte della Regione. Un provvedimento di questo tipo è sì soddisfacente ma il gruppo civico Siamo Larino non può non ricordare alla Regione Molise come questo territorio vanti ancora forti crediti in virtù di una rilevante penalizzazione avvenuta nel corso di questi ultimi anni. Questi problemi si sono venuti a creare, oltre che per le scelte dell’amministrazione regionale, anche per l’assenza di nostri concittadini in consiglio regionale.

A tale riguardo il gruppo Siamo Larino auspica che alle prossime elezioni regionali non si presenti il solito esercito di candidati larinesi senza alcuna speranza di essere eletti ma si possa fare una sintesi e puntare su poche e qualificate persone che siano in grado di ben rappresentare il nostro territorio. Allo stesso tempo, riteniamo che sia fondamentale per garantire gli interessi della nostra comunità, un’amministrazione locale in grado di rapportarsi in modo proficuo con tutti i livelli istituzionali a differenza di quanto accaduto con l’attuale che si è caratterizzata per la sua inefficienza e inconsistenza in tali relazioni».