Posizioni organizzative in municipio, incarichi in mano ai dirigenti

Lavoro ed economia
Termoli lunedì 17 luglio 2017
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
Posizioni organizzative in municipio, incarichi in mano ai dirigenti
Posizioni organizzative in municipio, incarichi in mano ai dirigenti © n.c.
TERMOLI. Sono trascorsi poco più di tre anni dall’insediamento della giunta Sbrocca e dopo aver conosciuto a fondo (si spera) la macchina organizzativa, sindaco e assessore puntano dritti a valorizzare le professionalità dell’ente. Con la delibera 101 del 12 aprile scorso, ma pubblicata di recente, vengono definiti i criteri per l’attribuzione di posizioni di lavoro che richiedono, con assunzione diretta di elevata responsabilità di prodotto e di risultato: lo svolgimento di funzioni di direzione di unità organizzative di particolare complessità, caratterizzate da elevato grado di autonomia gestionale e organizzativa; lo svolgimento di attività con contenuti di alta professionalità e specializzazione correlate a titoli di studio o iscrizione negli albi professionali; lo svolgimento di attività di staff e/o di studio, ricerca, ispettive, di vigilanza e controllo caratterizzate da elevate autonomia ed esperienza. Per queste ragioni, comprendendo la complessità organizzativa desumibile dalle funzioni e compiti assegnati al settore, della rilevanza strategica per la realizzazione del programma dell’Amministrazione, o della assenza della figura dirigenziale in settori privi di dirigenza. La giunta ha così deciso di demandare ai dirigenti dei rispettivi settori, l’individuazione e il conferimento degli incarichi, nel rispetto delle disposizioni definite nel regolamento approvato con delibera di giunta del 33/2007 (amministrazione Greco) e alle modalità di pesatura, attribuendo a ciascun incaricato il compenso risultante dalla ripartizione del fondo disponibile. Ecco lo schema: nella Segreteria Generale - Organi Istituzionali - n. 1 (una) posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Terzo – Programmazione, Gestione e Governo del Territorio – n. 2 (due) posizioni organizzative i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Quarto - Lavori Pubblici - Manutenzioni n. 3 (tre)posizioni organizzative, i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Quinto - Finanze e Fiscalità Locale – n.2 (due)posizioni organizzative i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Settimo – Servizio alla Persona n.2 (due) posizioni organizzative i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Servizio Legale – n.1 (una) posizione di alta professionalità ai sensi dell'articolo 10 del CCNL 2002-2005, con la quale si intende valorizzare specialisti portatori di competenze particolarmente elevate e innovative riconoscendo e motivando l’assunzione di particolari responsabilità nel campo della ricerca, dell’analisi e della valutazione propositiva di problematiche complesse di rilevante interesse per il conseguimento del programma di governo dell’Ente. nel Servizio Patrimonio - n.1 (una)posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Secondo – Sicurezza Ambientale n.1 (una)posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico; nel Settore Demanio e Settore VI - Servizio Mobilità - n.1 (una) posizione organizzativa i cui compiti saranno definiti dal Dirigente nell’atto di conferimento dell’incarico.