Manifestazione nazionale di protesta sulla Fca, operai termolesi a Pomigliano d'Arco

Lavoro ed economia
Termoli martedì 20 marzo 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Stabilimento Fca Termoli
Stabilimento Fca Termoli © TermoliOnLine

TERMOLI. Operai dello stabilimento Fca di Termoli protesteranno venerdì a Pomigliano d'Arco. Sono gli attivisti del Soa, il sindacato operai autorganizzati.

«Siamo pronti per la manifestazione nazionale di protesta che si terrà venerdì 23 marzo 2018 fuori i cancelli dello stabilimento Fiat di Pomigliano d'Arco, anche una delegazione di operai della Fca di Termoli saranno presenti. Il Soa per questa giornata ha indetto 8 ore di sciopero per l'intera giornata.

A Mirafiori, Pomigliano, Melfi, Fca programma anche per il mese di marzo altra cassa integrazione, a Cassino e Termoli per ora calma piatta prima della grandinata, la presenza costante di centinaia di trasfertisti e precari di altre realtà di fatto confermano il crollo strutturale per numero di dipendenti negli stabilimenti mentre chi ancora ha la fortuna di andare in pensione lascia un vuoto non rimpiazzato, il piano Marchionne in Italia continua a mungere sugli ammortizzatori sociali e tra una riforma e un’altra cade puntuale sempre un proclamo di piano industriale come quelli fatti in passato per esempio a Pomigliano e Mirafiori costringendo i lavoratori stessi a votare a suo favore con i referendum interni gli orari e i modelli di flessibilità più assurdi quelli che ci ritroviamo oggi in tutti gli stabilimenti mentre i sindacati a scatto sono i beneficiari e i detentori del progetto di smantellamento dei diritti.

Dal nostro stabilimento di Termoli alcuni lavoratori aderenti al Soa sindacato Operai Autorganizzati hanno rimarcato la necessita’ di unire le istanze operaie dal basso insieme a operai di tutto il gruppo fiat da Mirafiori, Pomigliano, Cassino e Melfi mettendo da parte le appartenenze sindacali ma nello stesso tempo lavorare uniti per andare oltre le scelte delle dirigenze perché il reale sindacato che decide lo fa la base da questo nasce il movimento degli operai autorganizzati Fca che dopo vari incontri e vista la grave situazione attuale di instabilità e confusione ha dichiarato una mobilitazione generale il 23 marzo, venerdì prossimo, presso i cancelli dello stabilimento di Pomigliano d’Arco.

Questo sara' solo l'inizio di una riorganizzazione di intenti a livello operaio in tutto il gruppo, le adesioni di partecipazione crescono di ora in ora, partiranno bus da varie parti d'Italia per confluire in termini di contenuti, di solidarietà e di obbiettivi comuni. I critici e i filosofi da poltrona possono comodamente continuare a farlo, essere spettatori inermi. E' stato è sarà il male della società. Quando l'operaio lo ha fatto i risultati sono stati catastrofici!4

Parteciperemo uniti senza remore inutili, questa e’ l’unica strada per contrastare la deriva autoritaria e anti operaia messa in campo ormai già da tempo da chi antepone i profitti e i numeri a discapito dei diritti della collettività, della dignità e della solidarietà».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • gilgamesh ha scritto il 21 marzo 2018 alle 08:09 :

    A quando invece ci sarà lo sciopero con i Termolesi a Pomigliano ? C'è gente con la testa bacata: e non sono gli operai. Ma nemmeno Marchionne !! Rispondi a gilgamesh