«Entro 90 giorni avrete l'acqua del Matese nelle vostre case»

Lavoro ed economia
Termoli venerdì 10 agosto 2018
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Toma al serbatoio di Difesa Grande
Toma al serbatoio di Difesa Grande © Termolionline.it

TERMOLI. Mancano solo 18 chilometri per completare la realizzazione della nuova rete idrica denominata acquedotto molisano centrale, finanziato da una quindicina d’anni o poco meno al prezzo di 150 miliardi delle vecchie lire.

Obiettivo portare l’acqua di sorgente in nove realtà del Basso Molise.

Già realizzati oltre 137 chilometri.


Si prevede che entro metà novembre l’acqua di sorgente sarà nelle nostre case.

Lo stato dell’arte è stato illustrato questa mattina nel sito del serbatoio di Molise Acque in contrada Passo San Rocco, sulla SP 111.

Fondamentale l’aver rispettato il crono-programma stabilito dall’azienda speciale col Governatore Toma. Superate tutte le criticità di carattere amministrativo e finanziario, ha dichiarato Giacinto Conti.


L’impegno è dare acqua di sorgente entro 90 giorni.


Nell’ultima fase, la più delicata, testate le valvole e i serbatoi, grazie alla struttura commissariale, che ha immesso 50mila metri cubi nella rete.