«Elezioni regionali Molise: Sopra il cotto l'acqua bollita»

Politica
Termoli martedì 13 marzo 2018
di La Redazione
Il Soa di Portocannone
Il Soa di Portocannone © Facebook

PORTOCANNONE. «Elezioni regionali Molise: Sopra il cotto l'acqua bollita».

Con questo proverbio molto conosciuto dalle nostre parti gli attivisti operai del Soa, per voce di Andrea Di Paolo, dipendente della Fca di Termoli e tra i fondatori del Sindacato operai autorganizzati, che ha sede a Portocannone.

«Molise: Situazione sociale disastrosa, a distanza riavvicinata dalle elezioni politiche nuovo sperpero di soldi per votazioni e campagne elettorali indecorose, alla faccia di tutti coloro che continuano a subire i disagi quotidiani. Sanità per pochi, trasporti fatiscenti e viabilità colabrodo, privatizzazioni dei servizi essenziali, acqua, rifiuti, eolico, disoccupazione dilagante e abbandono degli ex lavoratori delle attuali cattedrali nel deserto come lo Zuccherificio del Molise e tanti altri, l'immoralità, l'arroganza di una buona parte della politica molisana non vuole staccare il sedere dalla poltrona è evidente, il balletto per cercare i timonieri sta degenerando, l'importante per loro che la nave resti sempre la stessa anche se fa acqua da tutte le parti.

Solo la solidarietà e una rivoluzione culturale, senza assistenzialismo facile partendo dalla base può abbattere questo sistema. Continueremo a costruire, denunciare e rimandare al mittente le offerte di candidatura di bandiera facile e di convenienza personale».