«Il Popolo di Salvini», alle radici di un fenomeno da selfie

Politica
Termoli martedì 17 aprile 2018
di La Redazione
Più informazioni su
Il Popolo di Salvini
Il Popolo di Salvini © TermoliOnLine

TERMOLI. Fenomeno Salvini, un idolo per chi vede la politica fuori dal camino degli intellettuali.

«Tornerò da Premier, non vendo fumo, le cazzate le lascio agli altri, non vi prometto miracoli». Il verbo di Matteo Salvini è così diretto, semplice, che arriva dritto al cuore degli elettori e dei cittadini che lo vedono come unico riferimento e futuro di uno schieramento come quello di destra-centro, più che centrodestra.

Il parlare per soli 15 minuti, senza decollare in voli pindarici difficilmente comprensibili, rende l’idea di come intenda la politica il numero uno del Carroccio e dell’intero schieramento conservatore.

Ma simpatico è stato anche l’accostamento del Molise a due totem internazionali, uno di cronaca bellica purtroppo, come la Siria, quando si lamenta e dice che le strade del Molise sembrano quelle bombardate di Damasco e dintorni; l’altro per lanciare una iperbole e cioè che fino a domenica sera il Molise non solo esiste, resiste e si irradia di gloria, ma è addirittura più luminoso di un simbolo come New York.

E dopo un comizio sprint, arriva l’effluvio di selfie, oltre un’ora di pose sparate live.

Eccovi la carrellata.