Palla contesa al PalaSabetta, l'Airino basket critica l'inerzia del Comune

Archivio Sport
Termoli lunedì 23 ottobre 2017
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Palla contesa al PalaSabetta, l'Airino basket critica l'inerzia del Comune
Palla contesa al PalaSabetta, l'Airino basket critica l'inerzia del Comune © n.c.
TERMOLI. Con questo comunicato apparso oggi sul sito ufficiale, la società dell’Airino Basket Termoli spiega quanto successo ieri sera al PalaSabetta dove non si è disputata la partita valida per la quarta giornata del campionato di serie C Silver: "Ci risiamo, ancora una volta dagli uffici del Municipio non si ha una presa di posizione e una regolamentazione sulla priorità delle gare di campionato in programma la domenica al PalaSabetta. Difatti succede che tutte le società, di Basket o di Pallavolo, indichino le ore 18:00 come orario più consono per lo svolgimento delle proprie partite. Nelle passate stagioni sportive, in casi di concomitanza di gare, la data di inizio campionati dava la priorità e imponeva ai secondi di posticipare l’orario di inizio della partita, situazione sempre rispettata dalla scrivente società. Allora, ci chiediamo come mai tale procedura non venga applicata anche quest’anno, in cui il nostro campionato è cominciato prima, e come mai si permetta alla Pallavolo di spostare la gara alle 17.00, un’ora prima della nostra fissata alle 18:00. È cosa nota a TUTTI che il regolamento prevede che la squadra di basket che gioca in casa deve: 1) mettere a disposizione il palazzetto un’ora prima di inizio gare per le opportune verifiche da parte degli arbitri e ufficiali di campo alle attrezzature di gioco; 2) consentire l’ispezione del defibrillatore e relativo riconoscimento dell’addetto all’utilizzo, che deve presenziare in palestra 40 minuti prima della gara; 3) dare obbligatoriamente la possibilità alle squadre di svolgere il regolare riscaldamento pre-gara. Il mancato rispetto di tali procedure e dell’orario stabilito da calendario, comporta alla società sanzioni economiche oltre alla eventualità di non poter disputare la gara e quindi una sconfitta a tavolino. Nonostante lunedì 16 ottobre avessimo già chiesto all’ufficio dello sport del Comune di Termoli la soluzione al problema, ci troviamo ad oggi nella condizione di essere penalizzati dal comportamento antisportivo della società di Pallavolo che avrebbe dovuto posticipare il suo orario anziché anticiparlo, e dalla indifferenza dell’ufficio preposto. Considerato l’afflusso di pubblico ed il riscontro positivo ricevuto dalla cittadinanza, ci dispiacerebbe enormemente dover trasferire gli incontri casalinghi in un altro comune.” Ora, dobbiamo solo attendere la decisione del giudice sportivo che in settimana si pronuncerà o per la sconfitta e annessa multa alla squadra termolese o per la ripetizione della gara. L’ipotesi più probabile è quella della sconfitta a tavolino, perché lo scorso anno proprio il Pineto si è visto assegnare la sconfitta sulla carta dopo che il medico sociale della squadra arrivò alla partita in ritardo, oltre quello concesso dal regolamento, e seppur causato da un incidente in autostrada, non vollero ascoltare ragioni e si decise per la sconfitta della squadra abruzzese. Staremo a vedere!