Le ragazze della SimOne tornano da Lanciano con la bisaccia piena

Volley
Termoli domenica 14 gennaio 2018
di SimOne Termoli
Più informazioni su
SimOne femminile
SimOne femminile © TermoliOnLine

TERMOLI. La squadra guidata da Alfredo Mottola ha disputato una gran bella gara. Alcune atlete devono ancora recuperare la forma migliore, Serena Santagata innanzitutto a causa del lungo stop, ma coesione e gruppo, con l'ottima direzione d'orchestra del coach, hanno annullato questo problema. In particolare nella quarta frazione, dopo che la terza era stata ceduta alle avversarie con una certa indolenza, nel momento più importante del set e della partita la SimOne ha fatto quadrato ritrovando precisione nel palleggio ed efficacia in fase di attacco, con Alessia Cicchitti in bella evidenza insieme a Silvia Campofredano.

Bene anche Alessandra Mascitelli, soprattutto considerando la condizione non certo ottimale, e Silvetti che ha "chiuso" diversi punti importanti. Fase difensiva, puntellata da Santoro, a fasi alterne anche perché messa a dura prova da due schiacciatrici di notevole potenza, ma nel complesso più che sufficiente. Capitan Gramaglia è stata la solita garanzia insieme a Santagata che, pur non potendo forzare più di tanto, oltre a dare un notevole contributo di gioco è anche e di nuovo punto di riferimento ed esempio per tutte le altre. Attaccamento alla maglia e passione fanno la leadership. Pronti, via, con sestetto iniziale: Gramaglia, Santagata, Mascitelli, Cicchitti, Campofredano e Santoro. Il primo set è stato conquistato dalle termolesi con relativa tranquillità, più di quanto dica il punteggio. Il 25-22 finale infatti è stato frutto anche e soprattutto dell'inventiva di una coppia arbitrale apparsa assai svagata, tanto per essere teneri nel giudizio. Nulla da fare in ogni caso per Lanciano. SimOne in buona vena, con qualche titubanza iniziale al muro ma poi sempre più quadrata ed efficace. Preso con disinvoltura anche il secondo set, chiuso sul 25-21 con la capacità di tenere a distanza una Volley Ball tenace, dal gioco tutto potenza ed aggressività. Termoli sempre attenta e presente, salvo qualche distrazione.

Nelle prime due frazioni bene Campofredano, Mascitelli e Silvetti ma in generale buone prestazioni da parte di tutte le atlete di Alfredo Mottola. Terzo tempo vinto meritatamente da Lanciano, con le nostre sotto tono a tratti ed episodi dalla parte delle abruzzesi. Arbitri ancora "sugli scudi", con diverse decisioni cervellotiche, e punteggio finale 25 a 18 per le padrone di casa. La quarta frazione è stata sofferta nella prima parte, con Lanciano a mille per grinta e potenza e cresciuta anche tatticamente, ma la carica di Alfredo Mottola, che è riuscito a farsi ascoltare e seguire alla grande dalle ragazze, ha dissipato il calo patito nel terzo set schiudendo le porte alla conquista dei preziosissimi tre punti. Nel finale 4 set points per Termoli sul 24 a 20. Sfruttato il terzo e set liquidato per 25 a 22. La SimOne aggancia così in classifica a quota 17 proprio la Volley Ball Lanciano e va a tallonare con un solo punto di distacco la Madogas Vasto che ha perso, verrebbe da dire ovviamente, a casa della seconda in classifica Giulianova. Vittorie larghe per Do.Gi Arabona e Cus L'Aquila, rispettivamente prima e terza in graduatoria. I tre punti conquistati a Lanciano sono importantissimi in vista del proibitivo scontro del 21 gennaio prossimo al Palasabetta proprio contro la Do.Gi. Gioielli Arabona, dominatrice del torneo insieme a Giulianova.

Scontro difficilissimo ma tutto da giocare.

Lascia il tuo commento
commenti