TermoliOnLine - Portale di informazione su Termoli e Basso Molise. Commercio, Servizi, Turismo.

Commemorazione dell’eroe della prima guerra mondiale, Vittorio Argentieri: successo per l’iniziativa foto

Più informazioni su

MONTENERO DI BISACCIA. Si è tenuta nella mattinata di sabato 27 maggio la cerimonia di commemorazione di Vittorio Argentieri, eroe della Prima Guerra Mondiale e Medaglia d’Argento al Valor Militare, quale secondo appuntamento della due giorni dedicata alla Grande Guerra e ai suoi Caduti.

L’evento è iniziato con il raduno dei partecipanti in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto e con la celebrazione della Santa Messa. A seguire il corteo, composto dalla Fanfara dei Bersaglieri, dagli amministratori comunali, dai rappresentanti delle Forze dell’Ordine e dai ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado, si è spostato ai piedi del Monumento ai Caduti.

Dopo la deposizione della corona di alloro e l’alzabandiera accompagnata dagli inni della Fanfara dei Bersaglieri, la professoressa Maria Teresa Bracone (coordinatrice del progetto), ha illustrato l’idea che ha portato a questa cerimonia, ricordando aneddoti e dati storici sulla Prima Guerra Mondiale, sui caduti della Grande Guerra e, in particolare, sul Comandante di una sezione dei Lanciafiamme: il sottotenente montenerese Vittorio Argentieri. “Ringrazio di cuore la dirigente Scolastica Annarosa Costantini e tutti i docenti impegnati nel laboratorio di storia attivato nell’occasione di questo bellissimo evento – ha commentato la professoressa Bracone –  e nello specifico i docenti Edda Tieri, Rosanna Tommasetti, Paola Benedetto e Anna Zanetta, per la Scuola Primaria; per la Scuola Secondaria di Primo Grado, ringrazio le docenti Diana D’Aulerio, Blandina Gabriele, Angela Palma, Kabiria Bolognese e Gianna Grignuoli. Un ringraziamento sentito a tutta l’Amministrazione comunale, al sindaco Nicola Travaglini e a tutti gli assessori e consiglieri comunali,  per aver concesso il patrocinio all’evento;  sento di rivolgere un ringraziamento particolare all’assessore alla Cultura, Turismo e Spettacolo, Massimo Di Stefano, che ha sostenuto con grande determinazione questa iniziativa, oltre ai consiglieri Moroni e D’Ascenzo che hanno seguito da vicino tutte le sue fasi. Grazie infine ai ragazzi della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado dell’Istituto omnicomprensivo di Montenero di Bisaccia e a tutti i cittadini che hanno preso parte alla cerimonia”.

A seguire c’è stato il saluto istituzionale del Vicesindaco Gianfranca Marchesani, la quale ha sottolineato l’importanza di questo evento commemorativo.

Successivamente c’è stata l’elencazione dei nomi dei caduti: ad ogni nome pronunciato,  i ragazzi delle scuole hanno risposto  “presente”.

Dopo questo primo momento commemorativo presso il Monumento ai Caduti, il corteo si è spostato al numero civico 50 di Via Regina Margherita, casa natale di Vittorio Argentieri, dove è stata svelata una targa commemorativa a lui dedicata. La cerimonia si è conclusa con il ritorno in Piazza della Libertà.

“E’ stata una cerimonia commemorativa molto sentita – ha commentato l’assessore Massimo Di Stefano – per la realizzazione della quale tutti hanno profuso il massimo impegno. Mi associo ai ringraziamenti della professoressa Maria Teresa Bracone e rivolgo il mio plauso alla Sez. Giovanni Cremonese dell’Associazione Nazionale Bersaglieri, alla Protezione Civile Montenero di Bisaccia Onlus, all’Associazione Carabinieri in Congedo, all’Associazione Nazionale Combattenti, all’Associazione donne della terza età La Mimosa e alla Pro Loco Frentana”.

Più informazioni su