Squilli di Trombetta, debuttano altre discipline

Altri Sport
Termoli giovedì 06 dicembre 2018
di Michele Trombetta
Più informazioni su
Atletica leggera
Atletica leggera © Termolionline.it

TERMOLI. Squilli di Trombetta: analisi dei risultati sportivi delle squadre termolesi nell'ultimo fine settimana.

Anche questa settimana la palma dei migliori va ai virtuosi della stecca da biliardo della squadra "A.S.D. Accademia A.Giancone Termoli” (Voto 10). Non si può più parlare di matricola: l'Accademia Giancone ormai è una realtà e con questa terza vittoria di fila su quattro giocate, la proietta all'attenzione di altri concorrenti che ora hanno una rivale in più. La vittoria di Pescara impone di aggiungere un posto al tavolo delle pretendenti alla vittoria finale.

New entry questa settimana della Pallanuoto con la squadra H&S FdN (voto 9,5) che disputa il campionato U.15 maschile e dopo 3 giornate conquista la vittoria a Pescara presso la piscina Le Naiadi. La squadra allenata dal termolese Rocco Casciotto sta crescendo molto; non dimentichiamo che grazie alla loro bravura l’estate scorsa abbiamo vantato anche la prestigiosa presenza della nazionale giovanile femminile di Pallanuoto. Questo primo successo ripaga dei tanti sacrifici fatti dalla società,in primis dal presidente Maurizio Barisciano il quale ha ringraziato tutti per aver fin qui superato le più rosee aspettative.

Altra disciplina da new entry che ha ottenuto nello scorso weekend un risultato prestigioso è stata l’Athletic Club Termoli (voto 9). Si sono divisi le partecipazioni Pino Caruso nella Maratona Sorrento Positano, altri come Catia Fusoni e Marco Filipponi a Lecce e Vincenzo Bonelli nella Valencia Maraton Trinidad Alfonso, i quali hanno dato tutti lustro alla nostra città.

E’ la volta del calcio di Eccellenza il Città di Termoli (voto 8,5). Domenica dopo la quinta di sette giorni fa, la squadra ha infilato la sesta vittoria consecutiva entrando definitivamente in zona Play Off al quarto posto coabitato. Di fronte aveva il Roccasicura che prima di domenica lo precedeva in classifica: al 90‘ c’è stato il sorpasso, ma la partita è stata quasi tutta a senso unico. Se i nostri avessero segnato in tutte le occasioni da gol create, oggi parleremmo di una goleada, invece si parla solo di un 1-0, ma chi si accontenta gode...

Volley Maschile Termoli Pallavolo (voto 6). I ragazzi di Palli hanno giocato contro una corazzata del campionato, eppure non hanno sfigurato, bensì hanno fatto sudare le fatidiche sette camicie all’Alba, e questo nonostante la sconfitta è consolante. Ora, però, si deve provare a fare un salto di qualità e poi la squadra sarà da applausi scroscianti.

Volley Femminile (voto 5). Persa di nuovo una buona occasione per staccarsi dalla zona rossa: dopo le incoraggianti note di sette giorni fa con il 3 a 0 casalingo, con una diretta concorrente, sabato sera si sperava in un nuovo incontro per allungare di più. E’ arrivata invece una nuova sconfitta per le ragazze di Mottola seppur mitigata dal punto guadagnato con il tie-break del 3 a 2. Urge un cambiamento di rotta sul parquet. Non tutto è ancora perduto. Forza ragazze!

Calcio Promozione Molisana Termoli 2016 (voto 5). Il Termoli 2016 ancora sconfitto dal Campobasso 1919. La squadra sta tenendo una condizione, per quanto riguarda i risultati maturati sul campo, abbastanza ondivaga; non sappiamo da cosa possa dipendere, però questo atteggiamento rischia di vanificare quanto di buono fatto nella prima parte del campionato. Speriamo che venga di nuovo ripresa la vecchia via per ora smarrita.

Dopo tante settimane sul podio più alto della nostra pagella, il Basket di serie C Silver Italiangas Airino Basket Termoli scende al gradino più basso (voto 4,5). Che l’Olimpia Mosciano fosse una squadra forte e rognosa da affrontare lo sapevamo e tale si è dimostrata, ma il disappunto del tifoso nasce dal fatto che la nostra squadra a 10 secondi dalla sirena, era in vantaggio di 77 a 76 e doveva battere un fallo da fondo campo, ma ecco che Leonzio ha sbagliato a dare la palla a Dimitrovic che sotto canestro non ha avuto la reazione di liberarsi del pallone che gli era stato rubato dagli avversari e a tre secondi dalla fine quest’ultimi hanno trovato il canestro vincente facendo rimanere tutti di sasso per aver mancato una vittoria che bisognava solo saper gestire meglio. Un vero peccato!