"Una poppata d'emergenza", associazioni in campo per aiutare le famiglie con neonati indigenti

Attualità
mercoledì 27 gennaio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
“UNA POPPATA D’EMERGENZA”
“UNA POPPATA D’EMERGENZA” © Termolionline

TERMOLI. Le Associazioni di volontariato SAE112, Movimento per la Vita e il Comitato MolisanitàL113, hanno deciso di far fronte comune e unirsi per lanciare un’ iniziativa di raccolta solidale denominata “UNA POPPATA D’EMERGENZA” , volta a fronteggiare le nuove emergenze che, a causa del periodo pandemico, sono in continuo aumento.

Il progetto punta a sostenere le famiglie, contribuendo materialmente alla cura dei neonati quali, come ben sappiamo, hanno molte esigenze che pesano in maniera considerevole sul bilancio familiare, mettendo in seria difficoltà le famiglie più disagiate.

La raccolta si concentrerà su tutto ciò che concerne i bisogni primari del neonato: alimentazione, cura del corpo e igiene (Ad es. pannolini, omogeneizzati, biscotti, pastine, latte in polvere, tisane, acqua per la preparazione delle poppate, creme corpo, detersivi disinfettanti ecc..). E’ da sottolineare che sono da escludere attrezzature come passeggini, carrozzine, culle e altro, in quanto non rientrano nelle categorie di prodotti richiesti.

Il centro di raccolta è stato individuato presso la sede dell’ Associazione di Volontariato della SAE112, sita in Termoli in Via G. Perrotta snc che ogni LUNEDI e GIOVEDI (fino a fine Febbraio), dalle ore 16:00 alle ore 18:00, metterà a disposizione i suoi volontari per il ritiro delle donazioni. Settimanalmente verranno diramati brevi comunicati informativi riguardo i prodotti che si rendono più necessari, in modo da equilibrare la gestione di domanda e offerta ed evitare sprechi.

I beneficiari verranno indicati tramite segnalazioni anonime e grazie alla stretta collaborazione e il rapporto fiduciario instaurato tra i segnalanti e i promotori dell’iniziativa, si avrà la possibilità di effettuare un controllo incrociato sui richiedenti, per valutare l’effettivo stato di necessità.

Le donazioni verranno consegnate ai richiedenti direttamente dai volontari della SAE112, presso la loro sede oppure, in caso non fosse possibile, anche a domicilio. La tutela della privacy èimprescindibile ed è garantita.