Campomarino sotto scacco Covid, Silvestri: «La zona rossa sarebbe auspicabile»

Attualità
mercoledì 27 gennaio 2021
di Emanuele Bracone
Più informazioni su
Sindaco e vice sindaca a Campomarino
Sindaco e vice sindaca a Campomarino © Termolionline

CAMPOMARINO. Altri 19 contagi a Campomarino, sono 63 in 5 giorni e per il sindaco Piero Donato Silvestri, davvero preoccupato, non è finita qui.

Sì, perché ci sono situazioni concomitanti, di cui una interna all'istituto omnicomprensivo, la cui attività in presenza è sospesa almeno fino al primo febbraio, poi c'è un cluster di famiglie di origine albanesi e altro contagio sul territorio.

Per questo, oltre a riunire il Coc e chiedere alla Regione Molise di valutare l'istituzione della zona rossa, con uno sforzo organizzativo che è disponibile a sopportare direttamente come Comune, il primo cittadino ha dapprima sospeso anche l'attività mercatale, quindi ha emanato una seconda ordinanza che mira a far emergere ulteriori focolai presenti in città.

Lo abbiamo intervistato stamani, prima che spuntassero fuori gli altri 19 contagi in serata.