Buio in sala ma luci sempre accese sulla cultura!

ALLA BRIGIDA SI SCOPRE LA MAGIA DEL GRANDE SCHERMO

Attualità
sabato 17 aprile 2021
di La Redazione
ALLA BRIGIDA SI SCOPRE LA MAGIA DEL GRANDE SCHERMO
ALLA BRIGIDA SI SCOPRE LA MAGIA DEL GRANDE SCHERMO © Termolionline

TERMOLI. Finalmente venerdì 16 aprile, dopo diverse rimodulazioni e rinvii, ha avuto inizio anche per le classi della secondaria dell’Istituto Brigida il Progetto “Ciak…si impara”.

Quando nel 2019 i alcuni docenti hanno raccolto la sfida del Dirigente Marra a partecipare ad un bando ministeriale sul cinema, essi non avevano dubbi sul fatto che il linguaggio cinematografico dovesse arrivare tra i banchi della scuola per educare gli alunni ad un uso consapevole delle immagini e del linguaggio visivo.

Grazie alla decisione di destinare parte dei fondi ricevuti per allestire una “vera” sala cinematografica nell’auditorium, gli alunni coinvolti nel progetto hanno potuto vivere la magia di un film che, se coinvolge e affascina, va oltre le storie che racconta. Secondo il famoso regista Ingmar Bergman “non c’è nessuna forma d’arte come il cinema per colpire la coscienza, scuotere le emozioni e raggiungere le stanze segrete dell’anima”. Ecco perché in un film ci può essere la storia di ognuno di noi, in un film possiamo ritrovare i diversi modi di vivere e condividere le nostre emozioni.

“Quanto basta”, una commedia del regista Francesco Falaschi, è il primo dei tre film dedicato ai ragazzi della secondaria di primo grado. Il film mette al centro del racconto le emozioni positive, un’evoluzione dei personaggi verso il miglioramento attraverso un viaggio di amicizia e speranza. Non è mai troppo tardi: c’è sempre un’occasione e un’opportunità per crescere, imparare qualcosa di nuovo e scoprire una ricchezza, dentro di noi, che non pensavamo nemmeno di avere. Spesso il percorso interiore necessario a scoprire questa verità ha inizio in maniera imprevedibile, con un incontro sorprendente capace di gettare una luce nuova sul ruolo che giochiamo nella vita delle altre persone e, forse, aiutarci a trovare la forza per migliorare la nostra.

Le due proiezioni, svolte nel rispetto della normativa anticovid, sono state precedute dall’intervento della dott.ssa Veronica Flora esperta in cinema e comunicazione nonché curatrice e organizzatrice delle rassegne di Molisecinema. Dopo mesi di lockdown e di didattica a distanza, per l’Istituto Brigida è stata una grande soddisfazione aver avuto la possibilità di essere tra i primi a proporre eventi culturali in presenza.