Unanime commozione a San Martino, monsignor Boccardi celebra i funerali di Giancarlo

Attualità
lunedì 03 maggio 2021
di La Redazione
Più informazioni su
I funerali di Giancarlo Graziaplena
I funerali di Giancarlo Graziaplena © TermoliOnLine

SAN MARTINO IN PENSILIS. «Tanta commozione». Il parroco della chiesa di San Pietro Apostolo, don Nicola Mattia, ci ha ribadito e ripetuto più volte l’atmosfera in cui è stato dato l’addio terreno al 59enne Giancarlo Graziaplena, a poco più di 24 ore da quel tragico incidente frontale che a mezzogiorno di domenica l’ha strappato agli affetti.

Una celebrazione religiosa per i suoi funerali, per cui si è fermato tutto il paese, a San Martino in Pensilis, compreso il lutto cittadino, proclamato in concomitanza con le esequie di chi è stato anche consigliere del Comune di San Martino in Pensilis «nonché persona particolarmente dedita ad attività sociali e culturali in favore della Nostra Comunità», si legge nell’ordinanza del sindaco Giovanni Di Matteo, che ha disposto l'esposizione delle bandiere dell'Unione Europea e della Repubblica Italiana listate a lutto negli edifici comunali, invitando i titolari di attività commerciali a esprimere la loro partecipazione al lutto cittadino evitando comportamenti che contrastino con lo spirito stesso, attraverso la chiusura di tutti gli esercizi commerciali, delle imprese e delle attività artigianali, con l’abbassamento delle serrande, durante il passaggio del corteo funebre.

La messa esequiale è stata presieduta da monsignor Leo Boccardi, nunzio apostolico a Tokyo. Hanno concelebrato lo stesso parroco don Nicola Mattia e don Costantino Di Pietrantonio, già parroco a San Martino e oggi a Santa Croce. L'amicizia che univa l'arcivescovo Boccardi a Giancarlo si è espressa in ogni parola della sua omelia quando si è rivolto  direttamente a Giancarlo ringraziandolo per la vita bella e mai banale che ha vissuto nell'impegno sociale, cristiano, civile e politico portando sempre un sorriso e tanto ottimismo. Il presule non è riuscito a trattenere le lacrime e ha affermato la fede nella vita eterna che deve dare speranza lutto, che è di tutta la comunità che a Giancarlo vuole bene.