Il tenente colonnello Fabio Ficuciello diventa Cavaliere della Repubblica

Attualità
venerdì 11 giugno 2021
di La Redazione
Il tenente colonnello dell’Arma dei Carabinieri Fabio Ficuciello diventa Cavaliere della Repubblica
Il tenente colonnello dell’Arma dei Carabinieri Fabio Ficuciello diventa Cavaliere della Repubblica © TermoliOnLine

TERMOLI. Il tenente colonnello dell’Arma dei Carabinieri Fabio Ficuciello diventa Cavaliere della Repubblica.

Da quasi un anno trasferito alla guida del reparto operativo della istituenda zona del comando provinciale della provincia Bat. L’alto ufficiale dell’Arma dei Carabinieri ha ricevuto due giorni fa in prefettura, dal prefetto Antonio Cappetta, l’onorificenza dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Ficuciello acquisisce così il titolo di Cavaliere, concesso dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un riconoscimento particolare, legato alla azione di Comando nel territorio del Basso Molise e ai rapporti con le comunità tra cui Termoli in particolare.

Nella circostanza il tenente colonnello Ficuciello ha voluto ringraziare le autorità locali del basso Molise per la disponibilità a operare nel campo della sicurezza pubblica, nonché i collaboratori che hanno agito secondo il suo indirizzo operativo. Particolare cenno è stato fatto al Luogotenente Arturo D’Amico, scomparso a causa del Covid, un Carabiniere leale e dedito al servizio. Ricordiamo come nel corso del saluto del settembre 2016, i rappresentanti istituzionali ringraziarono in sala consiliare Ficuciello per l’opera svolta dal 2016 in avanti anche in periodi estremamente critici come il post sisma e l’emergenza Covid. L’alto ufficiale, nativo di San Severo, ha rimarcato e posto l'accento sull’attività a 360 portata avanti nel quadriennio 2016-2020. Misure di contrasto di reati da allarme sociale e predatori fino al carattere preventivo e di tutela dalle truffe, organizzate su tutto il territorio del basso Molise.

Per Ficuciello aspetto importante è stato quello della collaborazione col cittadino e della divulgazione dei temi della legalità che hanno visto numerosi incontri anche nelle scuole della costa.