Dialogo Regioni-Governo su green pass e misure Covid, Draghi riunisce il Consiglio dei Ministri

Attualità
giovedì 22 luglio 2021
di La Redazione
Palazzo Chigi
Palazzo Chigi © TermoliOnline.it

TERMOLI. In arrivo entro stasera le novità sul Covid da parte del Governo. 

Su green pass ed indicatori per le zone di rischio "Abbiamo fatto una proposta e su questa discutiamo con il Governo. Non penso debba essere una lotta di forza tra Regioni e Governo, bisogna trovare punto di incontro utile al Paese". Lo ha detto il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga, a margine di un incontro a Trieste.  "Stiamo lavorando in modo costruttivo con il Governo - ha aggiunto - ci stiamo sentendo regolarmente. Questo pomeriggio avremo un altro incontro e vediamo che punto di caduta riusciamo a trovare per dare risposte al Paese in questo momento".

Quanto poi ala discussione sull'introduzione dell'obbligo vaccinale per gli insegnanti è "poco proficua in questo momento, visto che noi abbiamo di fatto quasi il 100% di insegnanti vaccinati e a livello nazionale sono l'85%. In realtà c'è stata un'enorme adesione da parte del personale dellascuola", fatto "molto positivo. Non penso sia una di quelle categorie a basso numero di vaccinazione, magari c'è qualche caso specifico in qualche regione, allora interveniamo in quella", ha affermato il presidente Fedriga.

“Le Regioni registrano ancora - afferma Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della fondazione Gimbe - valori inferiori al 10% per l'area medica e al 5% per le terapie intensive. Inoltre 7 le Regioni che non contano pazienti Covid in area critica. Tuttavia, Dopo 14 settimane di riduzione degli indicatori ospedalieri si registra un'inversione di tendenza con lieve incremento dei ricoveri”.

Ma preoccupano sopratutto i quasi 4 milioni di over 60 non coperti ancora “dalla doppia dose di vaccino”. Di questi 2,15 milioni (12%) non hanno "ancora ricevuto nemmeno una dose mentre 1,79 milioni (10%) sono in attesa di completare il ciclo con la seconda dose".

In vista del ritorno a scuola, afferma il Commissario per l'Emergenza Francesco Figliuolo, si devono "porre in essere le azioni necessarie a dare priorità alle somministrazioni nei confronti degli studenti di età uguale o superiore ai 12 anni". Figliuolo ribadisce quindi la necessità di perseguire "la massima copertura vaccinale del personale scolastico attraverso un coinvolgimento attivo”.

Il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti, evidenzia il successi della terza Open Night organizzata dalla regione per “la somministrazione senza prenotazione delle prime e seconde dosi del vaccino anti Covid-19 si è rivelata un altro grande successo, con 3.689 somministrazioni. Una risposta importante. Sono convinto che anche oggi e domani i liguri aderiranno alla campagna vaccinale, unica arma per sconfiggere il virius”.

"Ottima notizia! Il Lazio ha vaccinato l'86,57% dei suoi over 60 ed è al primo posto tra le Regioni. Un risultato importantissimo per la battaglia contro il Covid". Così il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. "Grazie alla grande squadra della Regione Lazio e ai cittadini che tengono duro - aggiunge Zingaretti -. Ora per tornare liberi è fondamentale che tutti facciano il vaccino, anche i più giovani. Avanti!”.

"E' importante che tutte le persone sopra ai 12 anni partecipino alla campagna vaccinale", afferma il presidente del Friuli Venezia Giulia e della Conferenza delle Regioni, Massimiliano Fedriga. "La cosa che mi preoccupa particolarmente oggi – aggiunge Fedriga - sono a livello nazionale i 2,5 milioni di over 60 e più di 5 milioni di over 50 non vaccinati. Vacciniamoci tutti perché proteggiamo noi stessi e tutta la nostra comunità”. Fonte regioni.it

Il Consiglio dei Ministri, convocato in data odierna alle ore 17 a Palazzo Chigi, esaminerà il seguente ordine del giorno:

  • DECRETO-LEGGE: Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche (PRESIDENZA - SALUTE);

Il  Presidente del Consiglio, Mario Draghi, al termine del Consiglio dei Ministri convocato oggi alle ore 17.00, terrà una conferenza stampa presso la Sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio. Interverranno i ministri Roberto Speranza e Marta Cartabia.