Sarà il 2022 l'anno di riscossa per le Carresi? Intanto si lancia l'hashtag

Attualità
giovedì 02 settembre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
2022 anno di riscossa per le Carresi? Intanto si lancia l'hashtag
2022 anno di riscossa per le Carresi? Intanto si lancia l'hashtag © Termolionline

SAN MARTINO IN PENSILIS. Pasquale Di Bello, da presidente dell’associazione che riunisce non soltanto le tre manifestazioni bassomolisane, San Martino in Pensilis, Ururi e Portocannone, ma anche Chieuti, lancia un messaggio costruttivo in vista del 2022, ormai mancano 8 mesi alla sessione che si aprirebbe il 30 aprile. «Come Tutore delle Carresi, ho incontrato il presidente della Regione Molise, Donato Toma, insieme al quale ho avviato la programmazione delle Carresi 2022. Ribadisco il mio pensiero, in perfetta linea con quello del Presidente: non dobbiamo perdere nemmeno un minuto ed in brevissimo tempo (due mesi al massimo) va impostato, affrontato e concluso l'iter autorizzativo necessario sia in termini di sicurezza, benessere animale e normativa Covid (qualora il virus sia ancora presente non inficerebbe la Carrese ma è chiaro che dobbiamo prepararci).

La Carrese è cambiata, è quindi necessario che affianco ai protagonisti della Corsa (le stalle) vi siano altre figure capaci di affrontare e risolvere tutte le altre questioni burocratiche, organizzative e preliminari. I Carri devono pensare esclusivamente agli animali, alla loro cura, agli allenamenti e, in definitiva, alla corsa. Solo separando le questioni burocratiche dal resto riusciremo a tenere viva la nostra tradizione. Adeguarsi alle nuove regole non è solo un dovere al quale dobbiamo ottemperare ma è un gesto di intelligenza che ci consentirà di mantenere viva la Tradizione. Servono forza e intelligenza, e soprattutto fermezza. Con la legge regionale a tutela delle Carresi, confermata nella validità dalla Corte Costituzionale, l’Ordinanza Martini non ha alcuna applicabilità alle nostre tradizioni. E' una legge, quella sulle Carresi, che devono rispettare tutti: innanzitutto noi, popolo delle Carresi, e poi a seguire: Forze dell'Ordine, Vigli del Fuoco, Veterinari, organizzazioni animaliste. Tutti, spero sia chiaro. Detto questo, nelle prossime ore chiederò un incontro al prefetto di Campobasso, Francesco Cappetta, al fine di presentare le Carresi (il prefetto è di nuova nomina) affinché possa avere una chiara rappresentazione della nostra tradizione, della nostra storia, dei nostri valori, elementi utili ad avere un quadro completo in sede di tavolo tecnico con le altre autorità. Invito tutti a utilizzare in ogni post questi hashtag: #carresi2022 #questannosicorre.