Una passeggiata da incubo: cagnolino cade nel pozzo, salvato dai Vigili del Fuoco

Perdere, seppure per qualche istante, il proprio amico peloso può essere terrificante: lo sa bene Sabina che ha rischiato di perdere il suo amato cagnolino Jack dopo che è caduto in un pozzo. Provvidenziale l'intervento del 115.

Attualità
sabato 25 settembre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Sabina riabbraccia il suo jack dopo il salvataggio dei Vigili del Fuoco
Sabina riabbraccia il suo jack dopo il salvataggio dei Vigili del Fuoco © Personale

TERMOLI. Una passeggiata con il proprio cagnolino, come centinaia prima di questa, si è trasformata in un incubo per Sabina ed il suo fedele amico: in un attimo, infatti, Jack è sparito nel nulla lasciando la sua amica umana incredula e terrorizzata dall’eventualità di non rivederlo più. «Oggi ho rischiato di non trovarti più – scrive Sabina su facebook mentre racconta la vicenda - Una bellissima passeggiata che presto si è trasformata in un incubo: ad un certo punto sei sparito nel nulla e a nulla sono serviti i richiami miei e della mia amica Alessandra. Tu eri caduto in una specie di pozzo, ricoperto da erbacce e, come sempre, eri li buono buono. Non ti muovevi, non piangevi, non attiravi la nostra attenzione. Io ero disperata, non so quale santo mi ha aiutata e finalmente ti ho individuato. Ti vedevo ma non riuscivo a prenderti».

Per fortuna di Jack e di Sabina, i Vigili del Fuoco di Termoli, sempre a disposizione della cittadinanza, hanno raccolto il grido di aiuto e sono andati in soccorso dei due. Un gesto umano e pieno d’amore a cui Sabina vuole dare il giusto riconoscimento: «Ringrazio di cuore i Vigili del Fuoco di Termoli che, anche se si trattava “solo” di un cane, sono intervenuti prontamente e ti hanno tirato fuori. Non so i loro nomi ma li ringrazio pubblicamente e benedico il lavoro che fanno. La paura di non trovarti più mi ha fatto capire quanto è grande il mio amore per te e quanto amore tu hai portato nella nostra vita. I Vigili del Fuoco oggi non hanno aiutato semplicemente “un cane”, ma il mio cane Jack».