Concessioni balneari, giovedì la battaglia decisiva al Consiglio di Stato

Attualità
mercoledì 13 ottobre 2021
di La Redazione
Più informazioni su
Spiaggia Termoli
Spiaggia Termoli © Personale

TERMOLI. Si avvicina la data più attesa degli ultimi anni nella vertenza demaniale dei titolari dei lidi balneari, parliamo di domani, giovedì 14 ottobre, quando si riunirà il Consiglio di Stato in materia di proroga delle concessioni marittime, nel braccio di ferro con l’Unione europea per l’applicazione della direttiva Bolkestein. La scorsa settimana si è riunito a Roma il direttivo nazionale del Sib, per fare il punto della situazione e in preparazione dei prossimi appuntamenti sindacali. Vi ha preso parte anche il presidente del Molise, Domenico Venditti. All'ordine del giorno, fra l'altro, anche fare il punto della situazione sull'annosa vicenda delle concessioni demaniali marittime alla luce anche dell'interlocuzione delle scorse settimane con diversi rappresentanti, a livello sia burocratico che amministrativo, delle Istituzioni. Le prossime settimane e i prossimi mesi saranno decisivi per il nuovo assetto normativo delle concessioni  demaniali marittime.  Il Governo attende la sentenza dell'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato per adottare eventuali correttivi alla legge  145/2018 che delinea un percorso di riforma del settore al cui interno è prevista il differimento di quindici anni della scadenza delle concessioni vigenti.

La Commissione europea analogamente è in attesa delle decisioni del Governo dopo la lettera di risposta del nostro Paese dello scorso 4 febbraio alla richiesta di chiarimenti contenuta con l'avvio della procedura di infrazione del 3 dicembre 2020. I Comuni e le Regioni non stanno adottando alcun provvedimento in attesa delle decisioni del Governo. Per finire, anche i Tar in sede di contenzioso stanno rinviando decisioni a dopo l’esito dell’Adunanza plenaria. Il Sib parteciperà all'Adunanza plenaria del Consiglio di Stato dopo essere intervenuto a sostegno dei comuni e dei concessionari nei diversi procedimenti giudiziari davanti ai Tar attivati dell'Antitrust per contestare l'applicazione della legge 145/2018.

«È necessario che, questa iniziativa in ambito giudiziario sia accompagnata e preceduta da momenti di approfondimento e discussione pubblica sul ruolo e la funzione della balneazione attrezzata italiana. L'appuntamento di Rimini del prossimo 14 ottobre per la celebrazione del 60esimo della costituzione della nostra organizzazione costituisce un ulteriore importante momento di riflessione non solo sul passato ma soprattutto sul futuro di questo strategico settore economico e sociale del Paese – ha spiegato Antonio Capacchione -  a questo appuntamento saranno presenti fra gli altri il Comandante generale delle Capitanerie di porto, l’ammiraglio ispettore capo Nicola Carlone e il ministro del Turismo Massimo Garavaglia».