«Chiediamo maggiore senso civico da parte degli automobilisti»

L'appello dom 28 novembre 2021
Attualità di La Redazione
2min

TERMOLI. Dieci agosto, 11 ottobre, 19 novembre e 26 novembre, ovviamente del 2021.

In quattro date distinte, le ultime tre piuttosto ravvicinate, abbiamo raccolto le testimonianze di conducenti della Gtm esasperati dai parcheggi selvaggi che mettono a rischio la puntualità e i nervi saldi di chi guida i mezzi del trasporto pubblico locale e anche quelli dei passeggeri, magari diretti a lavoro o a scuola, oppure a visite mediche importanti. Le abbiamo scandite perché la lamentela degli autisti non è rivolta soltanto verso automobilisti che definire indisciplinati è quasi un complimento, ma anche verso coloro che dovrebbero controllare e impedire che un servizio pubblico fosse soggetto a interruzioni per cause di forza maggiore. Periferie o zone centrali non fa differenza, il selvaggio di turno è in servizio permanente effettivo. «Tutte le volte che l’utenza ci attacca perché non rispettiamo la tabella di marcia, è evidente, la colpa non è nostra – riferì la scorsa settimana il rappresentante sindacale della Filt-Cgil, Cristino Lepore, rimasto bloccato a Colle della Torre, dove su una strada quasi di campagna il transito fu stoppato da una Punto blu in mezzo alla carreggiata di per sé già ristretta – se tutti collaboriamo il servizio è fluido e senza disservizi, diversamente questa è la situazione. Chiediamo di essere più civili e di metterci in condizioni di svolgere un buon servizio di trasporto urbano a Termoli».

Ma trascorrono pochi giorni e ieri, in via India, strada che lambisce anche l’ingresso posteriore del centro commerciale “La Fontana”, nuovamente problemi. «Combattiamo da anni contro gente maleducata e arrogante, che non rispetta nulla – ci ha rimostrato un altro conducente – io personalmente in continuazione chiamo la Polizia municipale per chiedere interventi, ma l’esiguità dell’organico impedisce che ciò avvenga. Spesso dobbiamo sottolineare agli automobilisti che i parcheggi sono a pochi metri da dove lasciano in modo abusivo i loro veicoli, abbiamo sollecitato anche l’amministrazione comunale. Non voglio lavorare in queste condizioni in questi anni che mi separano dalla pensione e scleriamo quasi tutti i giorni». Via Duca degli Abruzzi, via del Molinello, ad esempio, altre strade critiche con soste lunari a dir poco. Ma c’è anche il problema dei rami che ostruiscono il passaggio, capita su alcuni cavalcavia. Insomma, al di là del nuovo appalto assegnato in project financing, le giuste rivendicazioni salariali, quello che non si può mettere a bando il senso civico di chi vive e frequenta Termoli. Chissà che un appello così ampio possa far riflettere e ricondurre a miti consigli.

Galleria fotografica

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione