La Brigida al fianco della Lilt nella campagna informativa sulla prevenzione oncologica

Ricerca scientifica gio 14 aprile 2022
Attualità di La Redazione
1min
La Brigida al fianco della Lilt nella campagna informativa sulla prevenzione oncologica ©Termolionline.it
La Brigida al fianco della Lilt nella campagna informativa sulla prevenzione oncologica ©Termolionline.it
La prevenzione contro i tumori: iniziativa della Lilt all'istituto comprensivo Brigida

TERMOLI. Diffondere i valori di un corretto stile di vita: il comprensivo “Brigida” di Termoli al fianco della Lilt nella settimana nazionale della prevenzione oncologica con attività didattiche informative in aula e un convegno conclusivo che giovedì pomeriggio ha coinvolto alunni, famiglie e personale scolastico con l’intento di informare e sensibilizzare sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce del tumore del colon- retto.

«La collaborazione con le scuole è fondamentale per sensibilizzare anche i più giovani sulla necessità di assumere stili di vita corretti», a sottolinearlo è stata la presidente della Lilt Campobasso Milena Franchella che, dopo i saluti del dirigente scolastico Francesco Paolo Marra, ha ripercorso i cento anni di campagne Lilt soffermandosi sulla necessità di informare soprattutto i più giovani e di farlo attraverso un linguaggio vicino al loro mondo cosicché il messaggio possa essere meglio recepito e interiorizzato. A ribadirlo anche la dietista Eleonora Iorio, l’oncologo Franco Carrozza e il presidente onorario della Lilt Campobasso Giovanni Fabrizio che, nei loro rispettivi interventi, hanno affrontato la questione maggiormente da un punto di vista medico-scientifico ricordando come il fumo, l’alcol, un’alimentazione ricca di grassi saturi e i mancati screening soprattutto in presenza di sintomi, facciano aumentare considerabilmente le probabilità di ammalarsi di tumore, nello specifico del colon-retto. «Si riscontra purtroppo ancora una bassa adesione alle campagne di prevenzione rispetto alle aspettative - conclude il dottor Fabrizio – e tutti dobbiamo contribuire affinché questa tendenza possa essere invertita, soprattutto impegnandoci a diffondere il messaggio ».

Un laboratorio di didattica sensoriale a cura della prof Piera Piacquadio dell’Ipseoa Vinchiaturo finalizzato a riconoscere la qualità dell’olio Evo, ha concluso l’incontro che, nell’insieme, ha rappresentato un ottimo esempio di interazione tra scuola e territorio su una tematica, quella della prevenzione oncologica, che in questi ultimi due anni è spesso passata in secondo piano, oscurata purtroppo e con effetti disastrosi, da un’emergenza sanitaria mondiale senza precedenti.  


Galleria fotografica

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione