Le lunghe ed estenuanti liste d'attesa del Cup

ASSURDITA' mer 28 settembre 2022
Attualità di La Redazione
2min
Le lunghe ed estenuanti attese del Cup ©TermoliOnLine
Le lunghe ed estenuanti attese del Cup ©TermoliOnLine

TERMOLI. Reparto di diabetologia. San Timoteo di Termoli. L’odissea non finisce mai.

Servivano risposte. Risposte che non si sono fatte attendere e che, soprattutto, hanno avuto concretezza.

Nel reparto, negli ambulatori qualche supporto in più è arrivato. Le agende sono aperte. 

Ma non basta.

Non basta perché, un mercoledì qualunque, in una visita di controllo, trimestrale, semestrale e a chi va meglio, annuale, il medico curante della diabetologia prescrive ai pazienti esami di controllo, specifici o di routine.

Esami diagnostici che negli ambulatori sono stati cancellati. 

Non esiste più il day-hospital nella diabetologia. Il paziente, fino a qualche anno fa, poteva contare su una giornata di “ricovero”, in cui gli venivano fatti tutti gli accertamenti del caso, dalle analisi, alla glicata e perfino l’elettrocardiogramma.

Adesso questa opportunità non c’è più.

Ora è tutto in base al Cup. Tutto in base alla disponibilità dei posti, degli orari, degli anni.

Visita di controllo diabetologica 28 settembre 2022. Tutto è nella norma e il medico decide di rivedere il paziente tra 5 mesi, febbraio 2023. Oltre le varie analisi di routine, però, prescrive ecodoppler per arti inferiori.

Il Cup prenota per il 6 novembre 2023. 

Ricomincia così l’odissea di chi deve effettuare i controlli. Mesi di distanza che possono far male alla salute. Possono essere nocivi.

I pazienti a questo punto si chiedono «Perché non c’è comunicazione tra reparti e Cup e tra reparti proprio? È possibile che il paziente venga sempre lasciato in balìa delle onde? Perché non esiste, anzi non vale, la dicitura “U” di urgenza? Perché il cittadino deve pagare una prestazione a prezzo pieno se esiste un ticket che fa risparmiare?».

L’esame Doppler venoso arterioso permette di individuare la presenza di restringimenti o di occlusioni a carico dei vasi arteriosi periferici, di diagnosticare trombosi venose profonde o varici con studio dei reflussi.

Con l’Eco-doppler è possibile individuare con precisione in un’arteria l’importanza, l’estensione, le dimensioni ed una eventuale placca, cioè un accumulo di grasso e calcio che può provocare un restringimento. A livello del sistema venoso si può sapere con precisione quali vene siano mal funzionanti e debbano, in alcuni casi, essere asportate mediante atto chirurgico.

Nel caso delle ulcere venose l’Eco-doppler permette di identificare quali siano i modelli emodinamici responsabili della loro formazione.

Quando parliamo di ulcere, in un paziente diabetico, dobbiamo fare molta attenzione.

Il paziente diabetico già solo con alcune ferite deve fare i conti con le tempistiche di rimarginazione, figuriamoci con un’ulcera.

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione