Gli ultimi 5 chilometri della statale 87 saranno messi in sicurezza

Il progetto mer 25 gennaio 2023
Attualità di La Redazione
1min
La statale 87 a Termoli ©TermoliOnLine
La statale 87 a Termoli ©TermoliOnLine

TERMOLI. Lavori di ammodernamento e messa in sicurezza della statale 87 Sannitica, nel tratto conclusivo compreso tra il km. 215+300 e il km. 221+188 (1° Stralcio). È il progetto per cui l’Anas ha avviato il procedimento di apposizione del vincolo preordinato all’esproprio. Ben 56 le particelle interessate, tutte ovviamente a Sud della città adriatica.

L’Anas Spa ha avviato la “Conferenza dei Servizi” ai fini del rilascio, ad opera degli Enti preposti, di pareri, concessioni, autorizzazioni, licenze, nulla osta e assensi prescritti dalle vigenti norme, per “l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio” relativo alle aree interessate dagli stessi lavori.  Per la realizzazione dei lavori si rende necessario l’espropriazione degli immobili siti nel Comune di Termoli, come riportato negli allegati elaborati progettuali». L’ente ha indicato quale responsabile del procedimento l’ingegner Sergio Cicero.

«Gli atti relativi al progetto dell’opera sono depositati presso Anas spa, nella sede regionale di Campobasso, dove potranno essere visionati i giorni lunedì - martedì - mercoledì e giovedì dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 16.  

A norma di legge si rende necessario mettere in condizione i soggetti, che in base ai registri catastali, risultano intestatari dei beni immobili di cui si prevede l’espropriazione, di effettuare eventuali osservazioni prima che il procedimento intrapreso si concluda. Qualora gli intestatari catastali non siano più proprietari degli immobili interessati dal procedimento in parola, sono tenuti a comunicarlo a questa amministrazione entro 30 giorni dalla pubblicazione del presente avviso, indicando altresì, ove ne siano a conoscenza, il nuovo proprietario, o comunque fornendo copia degli atti in loro possesso utili a ricostruire le vicende di tali immobili».

Nel dettaglio, le particelle delle aree interessate alla procedura di esproprio appartengono a Cosib, Regione Molise, Demanio dello Stato (ramo Acquedotti e ramo Bonifica), Diocesi Termoli-Larino, Rfi, Comune di San Felice (diritto di un concedente) e otto privati. La somma delle zone di esproprio sono 38.280 metri quadri, per un valore indennizzato di 55.810 euro.

Galleria fotografica

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2023 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione