La scultura del borgo antico: l'ultima opera di Cleofino Casolino

Attualità
Termoli sabato 10 novembre 2018
di Michele Trombetta
Più informazioni su
L'ultima opera di Cleofino Casolino
L'ultima opera di Cleofino Casolino © Termolionline.it

TERMOLI. Cleofino Casolino, notissimo parrucchiere in città che oggi, anche non esercitando più direttamente, non disdegna l'insegnamento a nuove leve nascenti in questo campo specifico, è ferrato anche in altri ambiti soprattutto storici e artistici.

Da qualche tempo è un fiume in piena sulla storia di San Timoteo, discepolo di San Paolo, compatrono della nostra città: spesso ci ha raccontato con dovizia di particolari la vita e la morte del Santo venerato nella nostra città.

Ma Cleofino, come abbiamo detto, è anche un ottimo artista nel plasmare con la terracotta immagini sacre inerenti alla religione nonché quella timoteana. Sue, ogni anno, sono le statuette e tutto quanto serve per fare il Presepe attorno al perimetro della Chiesa di San Timoteo per cui egli collabora fortemente, come è anche sua la statua ad altezza umana che nel maggio scorso venne posizionata a protezione della città sulla rotonda di Rio Vivo. Sempre opera di Cleofino è una sorta di pietra miliare su cui campeggia una grossa scritta che ci ricorda che Termoli è una città timoteana.

Inoltre il nostro amico collabora anche presso la struttura-casa famiglia "Iktus" tra Termoli e Guglionesi insegnando agli ospiti come lavorare e plasmare la terracotta. Proprio ieri abbiamo scoperto una sua nuova - e anche molto bella - creazione con la propria materia di lavoro: ha riprodotto in scala un modello del Borgo Antico, un vero gioiellino, un modello che a sua detta deve regalare.

Non solo un bel lavoro scultoreo, ma sicuramente un pezzo pregiato di un lavoro fatto sì con passione, ma indubbiamente con il cuore di una persona che dimostra di amare la sua città e lo manifesta in diversi modi: professionalità sul lavoro, fede religiosa e genio artistico.