L'onestà paga sempre: portafogli smarrito e riconsegnato con stretta di mano

Attualità
Termoli lunedì 04 febbraio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Gabriele Bosco e Giuseppe Bucci
Gabriele Bosco e Giuseppe Bucci © Termolionline.it

TERMOLI. Esistono ancora valori come l'onestà, la trasparenza e la rettitudine... ne sa qualcosa Giuseppe Bucci, presidente dell'associazione Terzo Millennio di Termoli che ieri mattina, nei pressi del benzinaio Eni di via San Francesco ha rinvenuto un portafoglio contenente 260 euro più documenti e bancomat.

Senza pensarci su due volte ha provveduto a recarsi al Commissariato di Polizia di Termoli per riconsegnare il tutto.

Rintracciato il legittimo proprietario, il presidente del Terzo Millennio ha scoperto con grande sorpresa che si trattava di un giovane muratore, padre di 4 figli, che aveva già perso le speranze di rinvenire quanto smarrito in mattinata.

E così Gabriele Bosco, muratore, originario di Petacciato ma residente a Termoli, proprietario del portafoglio, ha voluto espressamente incontrare Giuseppe Bucci suggellando il tutto con una stretta di mano e un caloroso ringraziamento.

«Ringrazio Giuseppe Bucci per questo gesto, la mia domenica era iniziata male, quando ho scoperto di aver perso denaro e documenti sono stato preso dallo sconforto e per l'agitazione ho fumato due pacchetti di sigarette. Tra l’altro era il compleanno di mio figlio e avrei voluto trascorrere in felicità questa giornata. Per uno come me che lavora con umiltà e fatica, questa somma comunque rappresenta molto per cui sono felice di aver incontrato sulla mia strada gente onesta come Giuseppe Bucci col quale, mi auguro possa iniziare un bel rapporto di amicizia. Spero che raccontare questa storia aiuti tutti a riflettere sull'importanza di tenere un comportamento onesto ed essere da esempio per tutti».

Felice anche Bucci il quale ha rimarcato di aver compiuto tale gesto nella massima spontaneità e naturalezza.