«La mala politica ha distrutto la sanità molisana»

Attualità
Termoli giovedì 14 marzo 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Il dottor Italo Di Iorio
Il dottor Italo Di Iorio © Termolionline.it

TERMOLI. Nuova bordata sulla sanità in Molise, è quella del medico e dirigente di Fdi, Italo Di Iorio.

«La mala politica ha distrutto la sanità molisana, con un debito di oltre 400 milioni di euro che i molisani non potranno mai restituire con tasse e balzelli nuovi, pena la morte della popolazione.

Nel Basso Molise, il 2018, ha segnato un deficit di 20 milioni di euro, in quanto la popolazione per avere prestazioni e interventi chirurgici è migrata in altre regioni, chiedo al Commissario di Governo Giustini di fare ciò che la politica non ha saputo o voluto fare a partire dagli appalti e dalle convenzioni con altri enti. Inoltre, per fermare l'emorragia di questo deficit bisogna conservare e potenziare le Uoc del San Timoteo di Termoli, facendo concorsi per medici e infermieri, in quanto i livelli essenziali di assistenza sono a rischio con grave pericolo per i ricoverati. Basta coi medici globe trotter che girano in tutti gli ospedali.

L'Università Tor Vergata di Roma ha certificato che la sanità molisana è all'ultimo posto tra le regioni per la qualità dei servizi. Quindi, siamo l'avamposto dell'Africa. Attendo con fiducia e speranza che il Commissario Giustini faccia i giusti provvedimenti». Lo afferma il portavoce delle politiche sanitarie di Fratelli d'Italia a livello provinciale».