«Salviamo la vita a Oscar»

Attualità
Termoli lunedì 15 aprile 2019
di La Redazione
Salviamo la vita a Oscar!
Salviamo la vita a Oscar! © Facebook

CAMPOBASSO. Un intero Molise, in linea geografica, si muove per salvare la vita a un micio di nome Oscar. La signora Maria Lanzillo, di Campobasso, ha promosso una raccolta fondi web a favore di Gigliola Rossi (Cerro al Volturno) e condivisa dall’Unione Carresi, con Pasquale Di Bello. Insomma, i 3 terzi della regione e noi facciamo in modo che raggiunga più utenti Facebook possibili, anche per dare uno schiaffo morale (purtroppo solo quello…) a chi ha dato alle fiamme il pastore maremmano in via Montale, a Termoli. Perché con gli animali si può avere uno splendido rapporto di amicizia, altro che le sevizie.

«Salviamo la vita a Oscar – scrive Pasquale Di Bello - condivido questo post dopo aver già fatto la mia personale donazione. Invito a fare altrettanto a tutti coloro che intendono dare una mano a questo splendido gattino. Si chiama Oscar ed è stato investito. Mercoledì verrà operato, altrimenti è condannato a morire. La raccolta fondi è promossa da una associazione animalista, ma questo non vuol dire niente. Il Popolo delle Carresi ama gli animali e chiunque senta di fare un gesto, lo faccia col cuore. Chiedo solo che il mio appello non venga strumentalizzato, né da una parte né dall'altra. Io resto delle mie idee, gli animalisti delle loro. Questo gesto è di puro amore verso un animale che rischia di morire. Non significa nulla di più. Anche pochi euro avranno il loro immenso valore. Scrivo fin da ora che, laddove alla fine della raccolta mancasse ancora qualche somma, proporrò al Direttivo dell'Unione Carresi di arrivare a completare la cifra. Salviamo la vita a Oscar!»

LA STORIA

«Ieri è successo un fattaccio: sono stato travolto da un furgoncino e lasciato ai margini della strada... mammina mia che dolore sento dappertutto! Mi chiamo Oscar, ho il pelo lungo color rosso zenzero e ho circa un anno.

Ieri è successo un fattaccio: sono stato travolto da un furgoncino e lasciato ai margini della strada... mammina mia che dolore sento dappertutto!

Per fortuna la mia amica umana subito mi ha tolto dalla strada, poi ha chiamato le mie ziette Maria e Gigliola che tempestivamente mi hanno portato dal veterinario. Mi sono davvero spaventato quando ho visto l'espressione del suo volto, ho pensato: "Devo essere proprio messo male!"

Dalle radiografie ed ecografia si evincono la frattura del femore destro e la coda fratturata, quindi dovranno asportarla, inoltre ho due versamenti, uno al polmone ed uno al rene, poi ho un ematoma grande come una pallina da tennis che mi pende sotto la pancia. Ovviamente dovrò essere operato al più presto.

Che ne pensate se magari con un piccolo contributo aiutate le mie zie a sostenere le spese dell'intervento e delle cure? Loro vi terranno costantemente aggiornati sulla mia salute.

Se tutto andrà bene, avrò bisogno di una famiglia che si prenda cura di me e che mi accolga in casa.

Sarò affidato sverminato, spulciato e vaccinato e per una buona adozione sono disposto a viaggiare verso il centro e Nord Italia.

Chiamate zia Gigliola al numero 393.9122556 e Maria al numero 328.4443561 e mettevi d'accordo con loro (se non rispondessero lasciate un messaggio anche su WhatsApp e sarete richiamati al più presto).

P. S. Se volete aiutarle a sostenere le spese veterinarie e l'intervento chirurgico che farò a breve, chiamate le zie in privato e vi daranno tutte le notizie che mi riguardano».