Verde pubblico, cercasi direttore per l'esecuzione del contratto di gestione

Attualità
Termoli giovedì 18 aprile 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Manutenzione del verde pubblico
Manutenzione del verde pubblico © Termolionline.it

TERMOLI. Un incarico innovativo, quello messo a bando dal Comune di Termoli: si tratta della direzione di esecuzione del contratto della manutenzione del verde pubblico.

“Condeliberazione di Giunta Comunale n. 310 del 24.11.2015, sono stati adottati provvedimenti al fine di non interrompere il servizio di manutenzione delle aree a verde del Comune di Termoli, comprensivo anche dei lavori integrativi e di sistemazione necessari e/o richiesti, nelle more dell’espletamento della nuova gara; con determinazione a contrarre n. 5 del 03.01.2018 si è indetta la gara d’appalto per l’acquisizione del nuovo “Servizio di manutenzione del verde pubblico della città di Termoli”, per una durata dell’appalto di anni due; con determinazione dirigenziale n. 2219 del 26 novembre 2018 è stata approvata la proposta di aggiudicazione del servizio di che trattasi, in favore del Consorzio Stabile Terra.

Dato atto che negli atti di approvazione del servizio, considerata la gravosità delle incombenze relative alla gestione, al coordinamento e al controllo, anche in relazione all’elevato grado di innovazione e tecnologia che caratterizza gli stessi, è stata prevista la presenza del Direttore dell’Esecuzione del Contratto (di seguito DEC) come richiamato dagli artt. 101, 102 e 111 del D.Lgs. 50/2016 e s.m.i., che verrà nominato dalla Stazione Appaltante, il cui compenso lordo per € 24.000,00 annui omnicomprensivi è ricompreso nel canone contrattuale della ditta aggiudicataria del servizio da controllare;

nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, e secondo la procedura (negoziata senza bando) prevista dall’articolo 36, comma 2, lett. b) del codice; l’invito è rivolto ad almeno cinque soggetti, se sussistono in tale numero aspiranti idonei nel rispetto del criterio di rotazione degli inviti (art. 157, comma 2, codice) e degli affidamenti, secondo le modalità previste nelle Linee guida n. 4.

Gli operatori da invitare sono individuati sulla base di indagini di mercato o tramite elenchi di operatori economici, nel rispetto di un criterio di rotazione degli inviti (art. 36, comma 2, lett.b), codice).

Principio fondamentale è quello secondo cui la stazione appaltante può chiedere soltanto la prestazione di una copertura assicurativa per la responsabilità civile professionale, per i rischi derivanti dallo svolgimento delle attività di competenza.

L’incarico di Direttore dell’Esecuzione del Contratto del Servizio di Manutenzione del verde pubblico della città di Termoli avrà la durata nominativa di anni due per un importo massimo di € 48.000,00 più IVA; la Stazione appaltante, ai sensi dell’art. 63, comma 5, del Codice potrà esercitare la facoltà che consente la ripetizione di servizi analoghi per un periodo massimo di ulteriori anni due per l’incarico di Dec.

Ai fini dell’art. 35, comma 4 del Codice, il valore stimato dell’appalto in caso di avvalimento di tale opzione, comprensivo degli oneri previdenziali ed assistenziali, è pari ad € 96.000,00 al netto di Iva; a seguito di verifica non sono stati riscontrati rischi da interferenze e pertanto non è stato necessario redigere il Duvri.

Per questo si attiva pertanto le procedure di gara ad evidenza pubblica per affidamento dell’incarico sopra citato, con procedura negoziata senza bando prevista dall’art. 36, co. 2, lett. b) del Codice, e applicando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa individuata sulla base del miglior rapporto qualità prezzo, ai sensi degli artt. 60, 95 comma 3, lett. b), e 157 del Codice.

Non viene fissato un numero massimo di soggetti da invitare alla procedura.