Cosa serve per fare Trading Online: al di là di pregiudizi e falsi miti

Attualità
Termoli martedì 11 giugno 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Trading On Line
Trading On Line © Termolionline.it

TERMOLI. Tra le occupazioni figlie del nuovo millennio, al primo posto figura il trading online: si tratta di una vera e propria rivoluzione del mondo del lavoro e della formazione professionale. Al di là dei miti diffusi da una pubblicità irresponsabile e ingannevole, il trading online è un lavoro vero e proprio e non un miracolo; la rivoluzione che sta mettendo in atto non riguarda lo schioccare le dita e vedersi materializzare davanti quantità ingenti di denaro quanto, piuttosto, la possibilità estesa a chiunque di realizzarsi a pieno nella vita e negli affari senza sottostare a orari e condizioni di lavoro massacranti.

Vediamo insieme di che si tratta!

La rivoluzione del trading online: formazione professionale

Uno dei principali preconcetti che abbiamo ereditato dallo scorso millennio è che la quantità di tempo speso a studiare è direttamente proporzionale al numero di zeri che un giorno potremmo trovare sulla nostra busta paga: si tratta di una regola che si dimostra valida unicamente se si considerano figure professionali ben determinate, per le quali spesso più che le ore di studio risulta essere necessaria una certa vocazione.

Fare il medico, il ricercatore, l’avvocato o l’ingegnere richiede una certa predisposizione alla disciplina e al tipo di sforzo che una simile professione comporta: se nella vostra vita non avete mai sentito questa chiamata alle armi ma avete preferito allo studio accademico un percorso di formazione personale, secondo quella regola vi sareste autocondannati alla permanenza nell’eterno purgatorio della classe media, fatta di salari di poco superiori al minimo e di giornate di lavoro snervanti.

Il trading online costituisce la risposta del nuovo millennio al perfetto connubio tra sviluppo personale (interessi, hobbies e aspirazioni) e sbocco professionale: non serve affatto una laurea in economia per poter fare trading online e ricavare profitti dai vostri investimenti!

Il mondo del trading online, infatti, si regge su poche indispensabili informazioni e capacità che chiunque può apprendere tramite guide e percorsi di formazione gratuiti online: la loro efficacia è comprovata da milioni di utenti. In particolare poniamo l’attenzione sul CorsoTradingOnline.net, un sito che vi mette a disposizione tutti gli strumenti per imparare a leggere ed interpretare i grafici e il gergo su cui si fonda il trading online.

La rivoluzione del trading online: formazione personale

Il secondo fondamentale aspetto è che la vostra formazione professionale andrà di pari passo con quella personale: i vostri hobbies, interessi e aspirazioni, infatti, nel trading online non soltanto verranno portati avanti, ma risulteranno indispensabili al successo dei vostri investimenti.

Tutti noi sappiamo molto bene che non esiste nulla, oggigiorno, che non sia presente nel mercato finanziario: dalla casa editrice a quella discografica, dall’industria automobilistica all’emittente televisiva.

Il trading online non si basa unicamente sull’interpretazione di grafici o di numeri al fine di realizzare investimenti di successo: ogni informazione in vostro possesso, infatti, andrà a completare sempre di più il quadro della vostra strategia di investimenti. Anche ciò che in apparenza è inutile, se inserito correttamente può permettervi di rendere la vostra previsione più accurata e, conseguentemente, di investire correttamente.

Una volta che avrete appreso i modi corretti di correlare le informazioni in vostro possesso ai grafici degli andamenti degli indici finanziari, infatti, potrete tranquillamente continuare a inseguire i vostri interessi dedicandovi ad un’attività lavorativa stimolante.

Per quanto riguarda le tempistiche, in media il periodo di formazione varia da un semestre ad un anno, dopodiché partendo da un capitale di partenza di circa 100/250 euro si può iniziare a fare trading: non dimenticate mai che la comunità di traders è in continuo ampliamento e ogni anno si svolgono numerosi eventi in cui i professionisti più rinomati al mondo espongono le proprie teorie e le strategie di investimento che ritengono più funzionali.

Non si tratta, dunque, di una velleità, di qualcosa che differisce di poco dal gioco d’azzardo, ma di una vera e propria professione, con tassi di profitto che possono arrivare anche al 40% (nell’ITCup 2019 Nicolò Pegoraro ha concluso con una strabiliante performance del +68,09%).