Trasporto locale, prorogato al primo luglio il bando sul project financing

Attualità
Termoli mercoledì 12 giugno 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Trasporto locale
Trasporto locale © Termolionline.it

TERMOLI. E' stato prorogato di due settimane circa il bando di gara per il project financing del trasporto locale a Termoli. Dal 17 giugno al primo luglio, sempre a mezzogiorno, come termine ultimo entro cui presentare le offerte. L'apertura delle buste è fissata per il giorno successivo, il 2 luglio.

La base dell’offerta è di 7,645 milioni di euro. Chiunque vorrà proporre condizioni ulteriormente migliorative rispetto alla procedura avviata dall’attuale concessionario in prorogatio che gestisce anche il Terminal bus di via Martiri della Resistenza entrerebbe in gioco per la gestione. Un passaggio tutt’altro che poco significativo, poiché sbloccherà quella quota in accantonamento che la Regione Molise dal primo gennaio non poteva versare nelle casse di via Sannitica in virtù dell’obbligo di pubblicare gli atti di gara entro la fine d’anno scorsa.

Dichiarate il 2 aprile scorso la fattibilità e il pubblico interesse della proposta relativa al project financing per la realizzazione e successiva gestione di infrastrutture complementari all’esercizio della mobilità urbana e trasporto pubblico locale da parte della Società Gtm S.r.l, con sede in Termoli, via Martiri della Resistenza. Si assegnava al proponente, ai sensi dell’art.183, comma 15, del codice dei contratti il diritto di prelazione da esercitare in gara sia per i servizi di Tpl, che per l’area di sosta. Il progetto del proponente è stato posto così a base di gara per l'affidamento della concessione, alla quale è invitato il proponente stesso.

Nel bando l'amministrazione aggiudicatrice potrà chiedere ai concorrenti, compreso il proponente, la presentazione di eventuali varianti migliorative, fermo l’obbligo del concessionario di richiedere, a sua cura e spese, e di conseguire prima di iniziare le opere tutte le autorizzazioni, nulla osta, pareri e quant’altro necessario per l’esecuzione delle opere e per la gestione dei servizi; tutte le opere di progetto saranno realizzate dal concessionario, a sua cura e spese, in conformità al progetto approvato dal Comune; il concessionario aggiudicatario curerà pure l’espletamento delle diverse fasi di esecuzione del progetto, compresa, su delega del Comune, quella relativa ad eventuali acquisizioni di aree pertinenziali, assumendo a proprio esclusivo carico ogni relativa spesa.