Punto nascita, l'Avvocatura dello Stato al Tar: se sopravvive Termoli chiuderà Isernia

Camera di Consiglio mer 24 luglio
Attualità di La Redazione
1min
I legali a favore del ricorso ©Termolionline.it
I legali a favore del ricorso ©Termolionline.it

TERMOLI. E’ durata più o meno un’ora ed è terminata poco fa l’udienza al Tar Molise sulla sospensiva del provvedimento di chiusura del Punto nascita.

L’udienza è finita intorno alle 13.15, non sono emerse indiscrezioni e il Collegio ha sentito tutte le parti e non ha manifestato nessuna inclinazione. L’ordinanza sull’istanza cautelare è prevista per domani.

Diversi i legali intervenuti, Enzo Iacovino, Massimo Romano, Laura Venittelli, l'avvocato Senatore per lo studio Scoca e l’avvocato di Stato Vitullo e Alberta De Lisio, per la Regione Molise.

Proprio Vitulli ha riferito che la Regione non abbia chiesto la deroga per il San Timoteo, «Vogliamo sostituire la magistratura alla Regione?»

Insomma, l’indiscrezione sulla preferenza di Isernia trova conferma nel dibattimento, tanto da far emergere a dire sempre dell’Avvocatura dello Stato il mancato coinvolgimento del Comune di Isernia come contro-interessato.

Nella Camera di Consiglio Vitullo ha anche affermato che il tema non èfiscale ma di sicurezza e dice che il Comune difende solo il gruppo che, per motivi campanilistici, vuole che si nasca nella citta di Termoli. Insomma, mors tua vita mea, con l’ipotesi di chiusura di Isernia qualora sopravvivesse Termoli.

In replica è intervenuto anche l’avvocato Giammaria.

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione