​Polizze auto: come scegliere la più adatta?

Attualità
Termoli venerdì 16 agosto 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Polizze auto
Polizze auto © Chescelta.it

TERMOLI. Al giorno d’oggi le offerte delle compagnie assicurative in merito alle polizze auto sono tante e scegliere quella che meglio rispecchia le proprie esigenze non è per niente facile. Per capire con maggiore consapevolezza su quale orientarsi, potrebbe allora aiutare stilare una lista delle migliori polizze auto e valutare, attraverso i pro e i contro, la più indicata. Oltre a questo, ci sono altri fattori da tenere in considerazione.

Prezzo e massimale

Uno degli errori più frequenti che molte persone commettono è quello di focalizzarsi sul prezzo della polizza. È vero che l’aspetto economico è importante e non bisogna sottovalutarlo, ma d’altro canto occorre altresì valutare il rapporto tra il premio, i servizi offerti dalla compagnia assicurativa e le coperture incluse nella stessa polizza.

Anche il massimale è un fattore a cui bisogna prestare molta attenzione, in modo da evitare brutte sorprese nel caso in cui si dovesse verificare qualche incidente stradale.

Il massimale indica la cifra massima che la compagnia risarcisce in caso di incidente stradale, oltre a quel livello, sarà l’assicurato stesso che dovrà risponderne per tutti i danni prodotti. Il valore minimo del massimale è stabilito per legge. L’ultimo aggiornamento, risalente a qualche anno fa, ha fissato questo valore per i danni a cose sugli 1,22 milioni di euro e a 6,07 milioni di euro per i danni alle persone.

L’importanza della franchigia

Verificate anche se è presente la franchigia. Molto spesso si sente parlare di questo valore, che è il rimborso di una parte del danno provocato a terze persone e che resta a carico dell’assicurato. Questa clausola può essere relativa o assoluta.

Ad esempio, se nel contratto è stata stabilita una franchigia di 500€ e il contraente provoca un danno della stessa cifra, sarà lui stesso a dover rimborsare la persona danneggiata e non l’assicurazione.

Attenzione però alla tipologia di franchigia inserita nel contratto RC auto. Se è assoluta, l’assicurato provvederà a rimborsare all’individuo danneggiato la parte di danno concordato, a prescindere se l’indennizzo è superiore o inferiore alla franchigia.

Per quanto invece riguarda l’altra tipologia, la franchigia relativa, sarà la stessa assicurazione che rimborserà per intero i danni che superano la somma indicata nel contratto.

Durata della polizza

Un altro elemento che incide sul prezzo finale della polizza è la sua durata. Può essere temporanea, annuale o sospendibile. Nella maggioranza dei casi, molti optano per la polizza annuale, da pagare in una volta sola o a rate, tuttavia chi ha altre esigenze può optare su altre due scelte.

Chi è alla ricerca di una copertura assicurativa per un tempo limitato potrà optare per la polizza temporanea. E’ possibile dunque, scegliere una polizza che copra un periodo di sei mesi, tre oppure di un solo mese. Per le polizze sospendibili invece, la copertura assicurativa è di un anno però l’assicurato ha la possibilità di sospendere la copertura nei periodi di inutilizzo.

Le polizze più gettonate

Dopo aver tenuto conto dei fattori sopracitati, sarà bene anche tenere conto di quali siano, al momento, le assicurazioni auto più richieste dagli italiani, per constatare se le nostre esigenze possano essere soddisfatte dalle proposte più gettonate:

  • Assicurazione auto Generali: nel contratto sono inclusi pratici servizi, come l’assistenza stradale in caso di incidenti. La polizza può essere personalizzata a seconda delle necessità dell’automobilista, che ha la possibilità di scegliere tra numerose coperture aggiuntive.

  • Assicurazione auto Genialloyd: uno degli aspetti maggiormente apprezzati di questa polizza, come si evince anche da questa recensione di Chescelta.it, è la possibilità di usufruire di un servizio di assistenza molto variegato, disponibile anche tramite WhatsApp.

  • Assicurazione auto Con Te: in questo caso, a essere tenuto particolarmente da conto è il fatto che sia possibile ottenere la sistemazione dei danni subiti dalla propria auto senza la necessità di dover versare anticipi in carrozzeria.