Petacciato e Dagbati (Togo) unite da un solo nome: "Lu puzz Vallone"

Attualità
Termoli lunedì 26 agosto 2019
di La Redazione
L'iniziativa a Petacciato
L'iniziativa a Petacciato © Pro loco Petacciato

PETACCIATO. Petacciato e Dagbati (Togo) unite da un solo nome: "Lu puzz Vallone". L'iniziativa é partita sabato sera, all'interno della serata di beneficenza in favore del progetto dell'associazione "Les Mamans d'Afrique" che si è svolta a Petacciato, presso il centro sociale "l'Incontro". La presidente nazionale e la responsabile regionale dell'associazione di volontariato, che da anni si occupa dei bisogni dei bambini africani, sono intervenute spiegando le finalità del loro impegno: Les Mamans d’Afrique è un’Associazione Onlus riconosciuta dalla Direzione delle Entrate della Regione Lombardia portata avanti da un gruppo di amici che dopo aver visitato in varie occasioni la realtà del Togo, nell’Africa occidentale, e dopo diversi percorsi di volontariato hanno deciso di scendere in campo direttamente per riportare giustizia ed equità laddove la povertà non permette un’esistenza dignitosa alle persone, riduce le aspettative di vita e le priva di qualsiasi possibilità di emancipazione e autosufficienza.

«Con grande amore e dedizione ci dedichiamo a numerosi progetti mirati e concreti nella zona della capitale Lomé e dei villaggi rurali circostanti che interessano bambini di famiglie da noi conosciute che vivono in situazioni di estrema povertà. Il centro del nostro intervento sono e saranno sempre i bambini. L’obiettivo dei nostri progetti è di offrire loro la possibilità di vivere in modo adeguato e di permettere loro di sfruttare le proprie capacità e aspirazioni per costruire un futuro di indipendenza e dignità per sé e per il proprio nucleo familiare in un’ottica di sviluppo locale a lungo termine - ha spiegato Raffaella - per realizzare i nostri progetti ci avvaliamo di fidatissimi collaboratori locali che altro non sono che i nostri bambini sostenuti a distanza oggi diventati grandi con i quali si è consolidato un profondo rapporto affettivo e di fiducia. La nostra “solidarietà 2.0” prevede il contatto costante a mezzo WhatsApp con il Togo per abbattere le distanze e mantenere costantemente aggiornati i sostenitori con l’invio di foto e video in diretta».

Parola poi a Cinzia Paltretti della Pro loco, «Lo scopo della serata è stato quello di finanziare la realizzazione di un pozzo nel villaggio di Dagbati. L'obiettivo prefissato è stato ampiamente raggiunto. Il pozzo di Dagbati, sostenuto anche con la generosità di Petacciato si chiamerà "lu puzz Vallone". Un ringraziamento doveroso va rivolto agli instancabili organizzatori: Antonio, Armando, Fiorenzo e Fabio membri dell'Arcicaccia di Petacciato, alla Proloco per il lavoro di coordinamento, agli amici dell'art 21, al presidente Pasquarella per il patrocinio di Confassociazioni Molise. Non possiamo non ringraziare il centro anziani e le mani laboriose delle sue "cuoche" una per tutte la bravissima Marina, ringraziamo Daniela ed Annarita, gli amici cacciatori di Benevento, l'Associazione Calcio8 per il contributo e la sensibilità, il gruppo ""Bi folk" che ha allietato la serata con coinvolgenti canti popolari e grande entusiasmo e certamente tutti gli intervenuti per la grande generosità. I prossimi appuntamenti saranno a Campobasso e a Guglionesi.

Campobasso ospiterà una serata ad opera dell'Arcicaccia regionale, lo ha annunciato il presidente Luca Simone ieri sera e dell'impegno su Guglionesi se ne farà carico l'amministrazione comunale, il sindaco Mario Bellotti lo ha annunciato sempre durante la serata di ieri. Il cibo era ottimo, la compagnia superba, una grande armonia e tanto calore si respirava ieri sera a Petacciato! Grazie a tutti».