Ricordate la vicenda del cane Emy? Arriva l'ordinanza di affido del sindaco

Attualità
Termoli mercoledì 11 settembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
L'intervento dei Vigili del fuoco
L'intervento dei Vigili del fuoco © Termolionline.it

TERMOLI. Ricordate la vicenda del cane Emy, sottratto alla solitudine di un balcone al primo piano dell'abitazione di via dei Pruni, al civico 58, con l'intervento dei volontari dell’Oipa, dell’amministratore condominiale Salvatore di Brino, veterinario Asrem, Comune di Termoli, Polizia locale e Vigili del fuoco?

Ebbene, il sindaco di Termoli Francesco Roberti ha emesso un'ordinanza di custodia per l'animale, ora ospite dell'hotel a 4 zampe.

«Con l’intervento effettuato dalla Polizia locale alle ore 18 del giorno 07/09/2019 unitamente al veterinario dell’Asrem Gaetano Piermatteo e alla squadra in servizio dei Vigili del Fuoco, è stato rimosso dal balcone dell’alloggio di via dei Pruni, 58, un cane di razza meticcio, femmina, di circa due anni, pelo corto, taglia grande, colore chiaro, pelo corto, sprovvisto di microchip di identificazione, di nome Emy.

I Vigili del fuoco precedentemente erano intervenuti, nelle ore serali del 5/09/2019, allertati da una residente nel condominio adiacente, per il continuo lamentarsi ed abbaiare del cane sopra citato, in quanto detenuto costantemente sul balcone; Che nell’occasione gli stessi Vigili del fuoco, vista l’assenza dei residenti dall’abitazione gli somministravano il mangime secco per cani.

All’atto della rimozione dell’animale venivano accertate ancora l’assenza dei residenti dell’abitazione e le condizioni igienico sanitarie inopportune e mortificanti con cui il medesimo cane era costretto a convivere per la presenza delle sue stesse deiezioni e urine sparse sulla pavimentazione, risultato, della palese mancata pulizia, della stessa, da diversi giorni.

La rimozione dal balcone è stata eseguita per finalità preventive dirette connesse ad evitare che le conseguenze dello stato di abbandono potessero aggravarsi o protrarsi oltre.

Vista la “Carta dei diritti degli animali” proclamata dall’Unesco nel 1978, che recita “Ogni animale appartenente ad una specie che vive abitualmente nell’ambiente dell’uomo ha il diritto di vivere e di crescere secondo il ritmo e nelle condizioni di vita e di libertà che sono proprie della sua specie”.

In base alla normativa vigente occorreva affidare temporaneamente il cane a una struttura in grado di ottemperare alle sue caratteristiche, assicurando la regolare pulizia degli spazi di dimora, cibo e acqua sufficienti per quantità, adeguata possibilità di esercizio fisico, strutture idonee al riparo dalle intemperie ed un adeguato benessere fisico ed etologico».

Per questo motivo il sindaco ha ordinato l’affido temporaneo del cane di nome Emy alla struttura dell’Associazione Sportiva denominata “Hotel 4 zampe” con sede a Termoli in Località Parco del Duca, 200 nella persona del suo presidente Gerardo Di Peso.