​Società Operaie del Molise alla scoperta di Larino

Attualità
Termoli venerdì 20 settembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
​Società Operaie del Molise alla scoperta di Larino
​Società Operaie del Molise alla scoperta di Larino © ​Società Operaie del Molise

LARINO. Domenica 15 Settembre, su iniziativa del Coordinamento Regionale delle Società Operaie di Mutuo Soccorso del Molise si è svolto un viaggio culturale nella città di Larino alla scoperta delle origini della città, della storia sua edei territori limitrofi, dei monumenti e delle tradizioni e degli aspetti economici e sociali nel tempo.

L’iniziativa, cui hanno partecipato gran parte dei sodalizi molisani (Carovilli, Casacalenda, Lucito, Pizzone e San Martino in Pensilis) si inserisce nelle attività previste dallo Statuto del Coordinamento, il quale annovera tra le finalità dell’organismo la promozione di momenti di socializzazione, indirizzati ai soci di ogni sodalizio aderente ed ai loro familiari, attraverso l'organizzazione di viaggi ed iniziative di carattere culturale, sociale e ricreativo, che valorizzino i beni storici, monumentali, artistici nonché il patrimonio naturalistico e ambientale del territorio.

La giornata di domenica si è aperta con il raduno dei sodalizi all’ingresso dell’Anfiteatro Romano dove i partecipanti sono stati accolti dal dott. Marcello Pastorini, ideatore del “Museo Itinerante” di Larino” che ha accompagnato i visitatori nel loro viaggio.

Dopo i saluti, il dott. Pastorini ha svolto una interessante introduzione sulla storia della città di Larino raccontando fatti ed aneddoti che si incontrano nel percorso storico della città basso molisana dalle origini ai giorni nostri intrecciandosi tra leggenda e realtà.

Quindi i partecipanti sono stati introdotti nell’Anfitetro Romano e da lì si è sviluppato un percorso che li ha portati alla scoperta della città attraverso la visita del museo frentano, della cattedrale, della chiesa di san Francesco e di molte altre bellezze naturali ed artistiche.

Il percorso è stato contornato da, poesie, canti, racconti dellatradizione popolare eseguiti dai “Cantori della Memoria”, locale associazione dedita alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale del territorio.

Non è poi mancato un momento conviviale tra i partecipanti i quali, al termine del percorso si sono ritrovati in un noto agriturismo della zona dove, in un clima di gioviale allegria, allietati dai canti dei “Cantori della Memoria”hanno potuto gustare piatti della tradizione culinaria locale.

Nei saluti finali il coordinatore, l’Avv. Antonio Putaturo, ha ringraziato in modo caloroso il Dott Pastorini rimarcandone l’interessamento nell’organizzazione della manifestazione culturale e lapreziosa opera di “guida” nel viaggio.

Il Coordinatore ha, poi, rivolto un doveroso ringraziamento ai presenti per la loro partecipazionedando appuntamento a tutti alla prossima iniziativa che il Coordinamento non mancherà di organizzare, come riferisce Antonio Putaturo.