La scuola “Rosano” di Larino alla Fiera d’Ottobre

Attualità
Termoli giovedì 10 ottobre 2019
di Eliana Ronzullo
Più informazioni su
Fiera d’Ottobre
Fiera d’Ottobre © Termolionline

LARINO. Quest’anno alla Fiera d’Ottobre era presente anche la Scuola Primaria “Rosano” di Larino.

Nella giornata di ieri 9 Ottobre, le classi 4A e 4B della scuola primaria “Rosano”di Larino si sono recati presso i nuovi padiglioni del Polo Fieristico in Contrada Monte Arcano, per partecipare all’inaugurazione della 277esima Fiera d’Ottobre.

Al “taglio del nastro” erano presenti il sindaco della città frentana, Pino Puchetti con tutta l’Amministrazione Comunale, molte autorità locali e il Corpo Musicale Don Luigi M. Aster Band che con grande maestria ha contribuito ad allietare l’evento.

I nostri piccoli studenti hanno così potuto apprezzare i tanti prodotti genuini agroalimentari ed enogastronomici legati alla nostra cultura tradizionale e ammirare le ultime novità tecnologiche in campo agricolo.

Il tutto in una nuovissima “location” orgoglio e vanto della splendida cittadina di Larino.

Tra gli eventi in programma durante le cinque giornate dell’evento, diversi seminari proposti dall’Università degli Studi del Molise e a cura del Dipartimento “Agricoltura, Ambiente e Alimenti”, convegni sulle nuove frontiere delle tecnologie legate al turismo a cura dell’Associazione Multiverso e sulle proposte per la salvaguardia dell’agricoltura e del Molise a cura del Mam (Movimento agricolo Molisano).

Oggi, invece sarà la volta dei più” grandi”, gli alunni delle classi “quinte”, per i quali sono stati organizzati tanti laboratori dedicati alla degustazione e alla preparazione di prodotti tipici del territorio con particolare riferimento all’arte della panificazione e alle dimostrazioni di Cake design.

Insomma una splendida iniziativa questa della scuola “Rosano” che ha anche dato risalto a una manifestazione che è da sempre nel cuore dei tanti molisani e non, che ogni anno tornano per curiosare un po’, per comprare qualche novità, e perché no, semplicemente per passare una giornata diversa assaporando nuovi profumi e nuovi sapori.