Turismo e gemellaggi, parte la richiesta ad Abano Terme

Attualità
Termoli venerdì 18 ottobre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Abano Terme
Abano Terme © La Nostra Italia

TERMOLI. Dopo il primo gemellaggio con Chorzow e quello solo abbozzato, ma mai perfezionato con Iserlohn, barra dritta tutta sul turismo in quanto ad affratellamenti istituzionali col comune di Termoli.

Una missiva indirizzata al sindaco di Abano Terme, Federico Barbierato, al governatore del Veneto Luca Zaia, a quello del Molise Donato Toma, e naturalmente al primo cittadino Francesco Roberti, vede ancora una volta in prima linea il consigliere di maggioranza eletto con Forza Italia Francesco Rinaldi. Abano Terme è una delle località privilegiate per le spedizioni di persone che scelgono le cure termali.

«Caro sindaco Federico Barbierato, Le scrivo per richiederLe un Protocollo d’intesa e successivo Gemellaggio da ratificare tra la Nostra Città di Termoli e la Città di Abano Terme. La Nostra Città vorrebbe intraprendere accordi di amicizia con la Vostra Città di Abano Terme per creare collegamento istituzionale, commerciale, turistico e industriale dovuta alla Vostra indiscussa capacità storica di accoglienza turistica. A tal proposito la Nostra Città e tutta la Regione Molise ha convenzioni storiche siglate con le Vostre strutture ricettive e sanitarie. Certamente il Vostro modello di Città per noi riveste grande interesse per uno sviluppo turistico e commerciale. La nostra città di Termoli, di cui il nostro Sindaco Ing. Francesco Roberti riveste anche la figura di Presidente della provincia di Campobasso, è situata sulla costa adriatica e si compone di 35.000 abitanti, è porto di imbarco per le Isole Tremiti e ha una storia termale ai tempi dell’antica Roma.

La città di Termoli è già gemellata con le città di Pompano Beach in Florida (USA), oltreché un gemellaggio addirittura del 1201 con la città di Ragusa (attuale Dubrovnik in Croazia). In aggiunta la Nostra città ha iniziato a predisporre l’iter amministrativo per richiedere l’inserimento nel Patrimonio Mondiale Unesco del Borgo Vecchio, il quale riveste unicità storica Italiana e culturale. Sono certo che Lei accoglierà la mia e la Nostra richiesta in modo positivo e Le porgo i Nostri più cari saluti da tutta la nostra città».