Un Erasmus ecologista e solidale a Barcellona per gli alunni del Boccardi-Tiberio

Attualità
martedì 29 ottobre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Un Erasmus ecologista e solidale a Barcellona per gli alunni del Boccardi-Tiberio
Un Erasmus ecologista e solidale a Barcellona per gli alunni del Boccardi-Tiberio © Iis Boccardi-Tiberio

TERMOLI. Il “Boccardi – Tiberio” sempre al passo coi tempi, tanto che l’Istituto continua ad aprirsi all’Europa grazie agli scambi di giovani promossi nell’ambito dei progetti di Erasmus Plus. Tra i 42 volontari arrivati a Barcellona da tutta Europa (e non solo) c’erano anche quattro studenti dell’Istituto tecnico “Boccardi – Tiberio” di Termoli. Annalisa Lionetti della IV A AFM, Augusto Manes della IV AT, Giusy Mobilia della IV A RIM e Loris Ciampa della IV Macchinisti e Capitani hanno preso parte al progetto europeo di Erasmus Plus che prevede un periodo di tirocinio formativo all’estero. Accompagnati dalla prof.ssa Maria Lucia, docente di spagnolo dell’Istituto, gli studenti hanno vissuto un’esperienza unica e molto formativa che li ha impegnati in numerose attività, oltre che formative, anche di volontariato (come la pulizia di spiagge e parchi), ma anche di supporto nell’organizzazione e nello smistamento degli indumenti donati all’associazione di volontariato “Madre Coraje”.

Lo stage si è svolto dal 16 al 24 ottobre. Durante questo periodo gli alunni del “Boccardi – Tiberio”, che erano i più giovani del gruppo, hanno avuto modo di stringere legami di amicizia anche con gli altri ragazzi arrivati dalla Bulgaria, dalla Turchia, dalla Macedonia, dalla Germania oltre che da altre località spagnole e italiane. Diversi sono stati i lavori di gruppo organizzati nel corso dell’erasmus. Tra le attività promosse anche la realizzazione di un video, girato nella struttura dove i ragazzi hanno alloggiato, che ha testimoniato il forte legame di amicizia instauratosi durante il soggiorno, nonché l’impegno condiviso per il volontariato.

«Si è trattato di un’esperienza molto forte e per alcuni versi nuova, tra l’altro resa ancora più bella dalla condivisione dei vari momenti della giornata con persone provenienti anche da altri Paesi – ha commentato la prof.ssa Lucia – gli alunni, oltre alla formazione, hanno praticato numerose attività di volontariato. Nella zona di Barceloneta, ad esempio, hanno pulito la spiaggia raccogliendo oltre 3 Chili e mezzo di cicche di sigarette. Lo stesso a Parco Guell, dove hanno raccolto e smistato i rifiuti abbandonati. Hanno inoltre supportato l’associazione “Madre Coraje” nello smistamento degli indumenti da donare ai bisognosi». Intanto altri studenti sono in procinto di partire per altri scambi europei.

«Si tratta di progetti nei quali il soggiorno degli alunni è interamente finanziato dall’Europa – ha spiegato la prof.ssa Laura Moccia, referente dei progetti Erasmus del “Boccardi – Tiberio” – ma i vantaggi legati a queste esperienze sono molteplici. I ragazzi hanno modo di formarsi sotto vari punti di vista, possono infatti confrontarsi con colleghi provenienti da altri Paesi, migliorare la lingua oltre che visitare e conoscere i luoghi nei quali si svolge il loro soggiorno. Sono anni che la nostra scuola promuove gli Erasmus e ad oggi abbiamo sempre riscontrato esperienze molto positive».