Contratto di Fiume “Basso Biferno–Costa Adriatica Sinarca”, aderisce anche Termoli

Attualità
Termoli lunedì 13 gennaio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Sinarca in piena
Sinarca in piena © Termolionline.it

TERMOLI. L’amministrazione comunale di Termoli aderisce al contratto di fiume, che comprende i bacini fluviali di Biferno e Sinarca.

«Il fiume Biferno costituisce un elemento di prioritario interesse nel territorio regionale e nazionale, per il suo importante ruolo ambientale, paesaggistico e storico; diverse sono le problematiche inerenti il bacino del fiume Biferno, prima fra tutte l’inquinamento delle acque superficiali e sotterranee che sta compromettendo l’ecosistema fluviale, la disponibilità di risorse idriche per le generazioni future e l’ecosistema dello sbocco nel mare Adriatico; una delle strade da percorrere per affrontare ed iniziare a risolvere queste problematiche, con la partecipazione non solo delle Istituzioni e degli Enti Pubblici, ma anche e soprattutto dei cittadini e dei portatori di interesse, è il Contratto di Fiume.

Il Contratto di Fiume è uno strumento volontario di programmazione strategica e negoziata che persegue la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali, nonché la salvaguardia dal rischio idraulico, contribuendo allo sviluppo locale; il Contratto di Fiume può consentire l’adozione di un sistema di regole, in cui i criteri di sostenibilità ambientale, pubblica utilità, rendimento economico e valore sociale intervengono fra i soggetti in maniera paritaria, nella ricerca di soluzioni efficaci per la salvaguardia del fiume e dell’intero bacino idrografico, attraverso l’applicazione di interventi di protezione e tutela degli ambienti naturali, di tutela delle acque, di difesa del suolo, di protezione dal rischio idraulico e di tutela delle bellezze naturali; il Contratto di Fiume rappresenta il quadro generale delle iniziative da porre in essere a livello locale, rendendo possibile il coordinamento e l’ordinamento a sistema di quanto pianificato a livello provinciale e regionale e permettendo un utilizzo efficace delle risorse.

Nel 2007 è stato istituito in Italia il Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume; nel 2015 il Tavolo Nazionale dei Contratti di Fiume, con il contributo del Ministero dell’Ambiente e di Ispra, ha prodotto un documento di indirizzo per i Contratti di Fiume, contenente “Definizioni e requisiti qualitativi di base”.

E’ opportuno attivare una strategia comune tra i Comuni interessati e sviluppare un Contratto di Fiume da realizzarsi attraverso l’attivazione di un processo concertativo, che coinvolga tutti i settori e gli attori interessati alla gestione del fiume Biferno e del territorio fluviale, per raggiungere obiettivi di coesione e sviluppo sostenibile, a partire dalla tutela e gestione della risorsa idrica; la vastità e la complessità delle problematiche, per la realizzazione del Contratto di Fiume “Basso Biferno–Costa Adriatica Sinarca”, richiedono forme di cooperazione tra soggetti che, sia pure con ruoli distinti, sono chiamati a operare e che, per una più efficace gestione dell’ambiente, è necessario sviluppare ogni possibile sinergia.

E’ opportuno definire i rapporti tra i Comuni interessati per iniziative di comune interesse, nel rispetto della reciproca autonomia, in conformità con le leggi e i regolamenti operanti in ciascuna Istituzione e nell'ambito delle rispettive risorse disponibili; che si sono tenute riunioni presso la Camera di commercio del Molise di Campobasso in data 23/11/2018, 06/12/2018, rispettivamente tra i portatori di interesse e gli Enti Pubblici potenzialmente coinvolti nel Contratto di Fiume “Basso Biferno – Costa Adriatica Sinarca”.

Inoltre, si è tenuta presso l’Unimol di Termoli, in data 20 febbraio 2019, la presentazione del Comitato promotore del Contratto di Fiume “Basso Biferno – Costa Adriatica Sinarca”;

La stipula del Protocollo di Intesa è il primo atto per l’attivazione di un percorso condiviso e partecipato, che possa condurre alla sottoscrizione del Contratto di Fiume “Basso Biferno – Costa Adriatica Sinarca”, e per la definizione ed il coordinamento generale degli obiettivi e delle azioni necessarie».

Per questo, la giunta Roberti ha deciso di approvare la Bozza di “Protocollo d’Intesa per l’Adesione al Contratto di Fiume “Basso Biferno – Costa Adriatica Sinarca”, allegata quale parte integrante e sostanziale del presente deliberato; di autorizzare il Sindaco alla sottoscrizione del suddetto Protocollo; di demandare al responsabile del servizio l’esecuzione di tutti gli atti consequenziali al presente deliberato per il perfezionamento del Protocollo.