​Blackjack: contare le carte è un'operazione conveniente?

Attualità
Termoli venerdì 14 febbraio 2020
di La Redazione
​Blackjack: contare le carte è un'operazione conveniente?
​Blackjack: contare le carte è un'operazione conveniente? © Web

TERMOLI. Il blackjack è uno dei passatempi più amari dai giocatori che decidono di iscriversi alle piattaforme online. Questo gioco di carte è conosciuto in tutto il mondo ed è considerato un emblema dei casinò, sia quelli tradizionali che quelli digitali.

Il successo di questo gioco sulle piattaforme online deriva sia dall’opportunità di far crescere il proprio denaro, sia dalla possibilità di divertirsi con il blackjack live. Accedendo alle sale online dedicate a questo gioco di carte si potrà passare del tempo in compagnia di altri giocatori, provando a battere il banco per chiudere la sessione di gioco con un bottino maggiore.

Contare le carte a Blackjack: conviene davvero?

Molti giocatori credono che contare le carte sia una strategia vincente. Questo probabilmente deriva anche dei film dedicati al blackjack, che fanno apparire sul grande schermo giocatori di successo con una grande abilità nel conteggio delle carte.

Lasciando da parte i film e tornando nella realtà, questa strategia in realtà non è vantaggiosa. Il primo motivo che la rende poco conveniente per il giocatore medio è la complessità. Si potrebbe pensare infatti che sia semplice apprendere come contare in maniera precisa le carte, salvo poi scoprire che è molto più complesso di quanto si era immaginato all’inizio.

Va sottolineato poi che i casinò sono consapevoli che alcuni giocatori provano ad applicare questa tecnica per incrementare le loro probabilità di vittoria. Non potendo permettersi di perdere troppi soldi a causa di un giocatore in grado di contare, sono state messe in atto delle contromosse. La prima è stata aumentare il numero di mazzi utilizzati durante la partita: aumentando le carte la difficoltà di contare quelle che restano diventa maggiore e si riduce il numero dei giocatori che hanno questa abilità.

Un’altra strategia consiste nel rimuovere alcune carte dal mazzo all’inizio della partita. In questo modo l’eventuale conteggio non potrà risultare più corretto e sarà inutile per il giocatore impegnarsi a ricordare le carte uscite e a prevedere quelle che potrebbero uscire.

Va ricordato infine che al banco viene data indicazione di non attendere che tutti i mazzi siano esauriti per mescolare le carte, ma di mischiare le carte prima che tutte siano state distribuite. Ciò significa che le ultime carte del mazzo non saranno distribuite e dunque pur avendole contate non si avrà la possibilità di sfruttare le informazioni in proprio possesso per vincere.

Imparare questa tecnica è inutile

Si può concludere quindi che è inutile perdere tempo ed energie per imparare questa tecnica, dal momento che con grande probabilità non porterà ai risultati sperati. Sia nelle sale da gioco dei casinò tradizionali, sia nelle sale live dei casinò virtuali coloro che distribuiscono le carte sono addestrati per mettere in atto le contromisure descritte in precedenza.

Lo scopo dei casinò è fare di tutto affinché il giocatore non incrementi le proprie probabilità di vittoria con questa strategia, che fino a poco tempo fa era addirittura considerata illegale. Al momento il conteggio delle carte non è più illegale, ma sicuramente non è una pratica che i casinò vedono di buon occhio.